Tiger, Bellinvia: “Buon bottino per una neopromossa. Importante non subìre reti”

Mister Bellinvia rilascia interviste a fine partita

Dopo la batosta di Capo d’Orlando la Tiger Brolo ha abbassato la saracinesca. Al tremendo 0-3 del “Micale” hanno fatto seguito la vittoria per 1-0 conquistata a Rende e poi i due pareggi consecutivi a reti bianche con Hinterreggio e Gioiese. Tre gare senza incassare reti che hanno dato la sensazione di una ritrovata compattezza. In generale sono appena otto i gol subìti in nove giornate: solo Akragas e Leonfortese hanno fatto meglio in fase difensiva rispetto ai “tigrotti”. All’orizzonte c’è domenica la sfida con la Progreditur Marcianise, terza forza del torneo, che renderà visita alla compagine brolese. Un serio banco di prova per Sparacello e compagni, ma i motivi per preparare con serenità il prossimo impegno, alla luce degli ultimi risultati, non mancano.

Una formazione della Tiger Brolo

Una formazione della Tiger Brolo

Il tecnico giallonero Santino Bellinvia, ai microfoni di GioiaSport.com, ha analizzato la prova fornita a Gioia Tauro dalla sua squadra che ha raggiunto così quota 12 in classifica. “E’ un buon bottino per una neopromossa che ha principalmente l’obiettivo di raggiungere la salvezza nella categoria. Abbiamo ottenuto un punto a Gioia Tauro su un campo difficile ed accettiamo il verdetto emesso dal campo, nonostante alcune interpretazioni dell’arbitro. Affrontavamo una buonissima squadra che ha dimostrato di non meritare l’attuale posizione in graduatoria. Si tratta di un pari importante – prosegue l’allenatore della Tiger – che ci consente di proseguire nella nostra striscia positiva. Inoltre da tre gare non subìamo gol e per una matricola è qualcosa d’importante. Se si chiude con la rete inviolata il merito non è soltanto del reparto arretrato, ma di tutta la squadra per come si applica durante la settimana e per quello che poi fà sul campo. I risultati lo dimostrano, ma il campionato è ancora lungo e non possiamo fermarci”.

Commenta su Facebook

commenti