Terme Vigliatore, la gioia di Barresi: “Conquistato ciò che avremmo meritato sul campo”

Terme VigliatoreUna formazione titolare del Terme Vigli

Quel triste, sportivamente parlando, giorno di maggio appartiene già ad un lontano passato. Il ripescaggio in Eccellenza ha donato entusiasmo a tutto l’ambiente del Terme Vigliatore, che ha ora l’intenzione di giocarsi ogni chance per salvaguardare quella categoria che era stata sfiorata sul campo. La sconfitta nella finale playoff contro il Santa Croce Camerina lasciò un profondo senso di ingiustizia nella dirigenza e nei giocatori, che adesso possono finalmente gioire per un traguardo ritenuto meritato.

Il presidente Stefano Barresi

Da presidente, e quindi da primo tifoso, non può che esultare soprattutto Stefano Barresi, che sottolinea come ripescaggio rappresenti la giusta ricompensa dopo l’ottima passata stagione: “Credo che ci sia stato dato ciò che avremmo meritato sul campo. Siamo contenti, c’è molta gioia ed euforia, perché riteniamo questo traguardo meritato. L’anno scorso abbiamo fatto un’ottima annata, siamo stati  molto vicini a raggiungere l’obiettivo. Purtroppo dopo la finale playoff c’era molta delusione, però non abbiamo mai mollato e abbiamo sempre creduto di avere le carte in regola per poter disputare il campionato d’Eccellenza”.

Servirà una squadra all’altezza per difendere la categoria con le unghie e con i denti, anche perché quest’anno il campionato di Eccellenza si preannuncia particolarmente equilibrato e competitivo, soprattutto in zona playout: “Ripartiamo dalle certezze, vale a dire dai 32 gol fatti da Genovese lo scorso anno, un giocatore fondamentale capace di fare la differenza e sono sicuro che sarà così anche in Eccellenza. Abbiamo acquistato Tindaro Calabrese, giocatore che ha segnato praticamente ovunque e che darà anche quell’esperienza di cui abbiamo bisogno, Abbiamo giocatori importanti come Di Dio, ci stiamo attrezzando per dare filo da torcere, pur sapendo di essere una matricola che dovrà dare il duecento per cento per salvarsi. Mi aspetto un campionato competitivo e combattuto come sempre, credo che in questa stagione non si vedrà un grosso divario tra le squadre di testa e quelle di coda. Davanti a tutti metto il Sant’Agata, il Paternò e anche il Palazzolo che sta facendo una squadra importante, poi credo che tutti partono più o meno con le stesse chance. Sarà un  campionato equilibrato e ricco di sorprese”.

Paolo Genovese

Paolo Genovese con la maglia del Terme Vigliatore

Barresi è convinto che la salvezza del Terme Vigliatore passi soprattutto dalle partite casalinghe: “Dovremo fare del terreno di casa un piccolo fortino, la salvezza passerà da lì. Per questo faccio un appello a tutti gli sportivi di Terme Vigliatore affinchè vengano a seguirci. Abbiamo lanciato una campagna abbonamenti particolare, visto che potranno abbonarsi solo i commercianti, abbiamo voluto dare un segnale ben preciso. Ma sarà importante far valere il fattore campo, perché da che mondo è mondo le salvezze si costruiscono in casa”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com