Terme, Cambria: “Il ko con il Palazzolo brucia tanto. Orgoglioso della nostra classifica”

Città di S.AgataUn sorridente Salvatore Cambria

Non è stata una settimana facile per il Terme Vigliatore, battuto in trasferta dalla capolista Palazzolo che si è imposta con il punteggio di 3-0 allo “Scrofani-Salustro”. E se i meriti vanno alla compagine di mister Catania, i demeriti invece si riversano verso il direttore di gara che secondo Salvatore Cambria, tecnico del Terme,  ha inciso sull’andamento generale della partita: “Il Palazzolo ha disputato un’ottima partita, che tuttavia è stata fortemente condizionata dall’atteggiamento arbitrale. Personalmente parto sempre dal presupposto che noi addetti ai lavori facciamo grandi sacrifici per ottenere certi risultati e perdere una partita in quella maniera brucia davvero tanto”. 

Terme Vigliatore

Il Terme Vigliatore ha pagato lo scotto di una direzione arbitrale dubbia secondo Salvatore Cambria

“Non pretendo nulla – ha aggiunto Cambria – ma da qualche settimana le nostre gare sono davvero compromesse nonostante prepariamo le partite nella maniera più maniacale e perfezionista possibile. Abbiamo tenuto il campo per gran parte del match, nonostante le numerose assenze e siamo anche consapevoli di aver tenuto botta al Palazzolo, sebbene la partita sia terminata sul punteggio di 3-0. Loro rappresentano una piazza importante, con un budget di gran lunga superiore al nostro e sono contento dell’atteggiamento dei miei ragazzi. L’unico rammarico è aver perso D’Anna e Puzzone per due ingiustizie che potevano di certo essere evitate”. 

E, polemiche a parte, Cambria ha fornito dettagli sulla sfida che opporrà i suoi ragazzi al Santa Croce Camerina: “Contro il Santa Croce sarà molto difficile, sia perché avremo davanti un avversario importante sia perché non avrò a disposizione elementi cardine che non pensavo di perdere durante questa settimana. Cercheremo di presentare un undici importante, cercando di limitare i danni, pur sapendo di affrontare una compagine che ha dimostrato di meritare questa categoria”. 

Camaro

Camaro e Milazzo si contenderanno la quarta posizione secondo Cambria (foto Federica De Francesco)

In conclusione, il tecnico si è sbilanciato riguardo alla possibile vincitrice finale e le quattro formazioni che prenderanno parte alla volata play-off: “Sinceramente la nostra stagione non è stata impostata per raggiungere i play-off. Chiaramente è motivo d’orgoglio essere in zone medio alte, ma il nostro programma passa principalmente dalla salvezza. Abbiamo fatto più di quanto ci aspettassimo e dobbiamo continuare ad esprime il nostro calcio. La favorita? Il Palazzolo è un passo avanti alle altre, mentre a parer mio Biancavilla, Marina di Ragusa, Paternò e una tra Camaro e Milazzo si giocheranno gli spareggi”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti