Tavares: “L’infortunio è alle spalle ma devo recuperare la forma per incidere”

Diogo Tavares in sala stampaDiogo Tavares in sala stampa

Per il Messina la migliore notizia offerta dal derby con l’Akragas, interpretato meglio alla distanza dagli avversari più che dai peloritani, è rappresentata dai rientri, seppure part-time, del brasiliano Gustavo e di Diogo Tavares, la cui assenza nell’ultimo mese ha pesato tantissimo. L’ex bomber dell’Ancona è contento di avere finalmente superati gli acciacchi che lo hanno tenuto a lungo lontano dal campo: “L’infortunio è finalmente alle spalle. Ho recuperato e sto sicuramente meglio. In settimana avevo disputato con il gruppo tutti gli allenamenti, come non accadeva ormai da tempo ed in partita ho avuto sensazioni positive. Chiaramente devo recuperare la condizione fisica per cercare di mettermi al pari con i compagni”.

Tavares e compagni salutano il pubblico (foto Furrer)

Tavares e compagni salutano il pubblico (foto Furrer)

Il portoghese è critico sulla sua prova, consapevole di non potere incidere come era avvenuto invece ad inizio stagione, quando ha firmato le sue tre marcature stagionali: “Dopo il mio ingresso in campo non sono riuscito a dare la carica giusta, né quello di cui la squadra aveva bisogno. Sicuramente ho dato come sempre il cento per cento per la squadra”. 

Soltanto tre punti ed un gol, quello di Fornito, nelle ultime cinque uscite per i peloritani che su azione non vanno a segno da Melfi e sono stati ora agganciati al sesto posto anche dalla Fidelis Andria. A preoccupare sono soprattutto il calo atletico ed una manovra che non sembra più decollare: “È difficile dire cosa manca. Non stiamo giocando benissimo, come avveniva ad inizio stagione, ma ci stiamo provando, mettendo il massimo impegno sia in allenamento che in partita. Stiamo lavorando tanto, seguendo le indicazioni del mister e sono sicuro che presto questo periodo un po’ negativo passerà”.

La curva sud del San Filippo

La curva sud del San Filippo

Gli agrigentini erano reduci da quattro sconfitte consecutive ed il loro ultimo successo risale ormai a due mesi fa, al 17 ottobre, contro la Paganese. La formazione di Legrottaglie non aveva quindi alternative ad una gara volitiva: “È stata una partita difficile, perché non vincono da un bel po’ e sono venuti qui per giocare sulle ripartenze. Il gol gli ha dato coraggio e forza. Noi siamo stati bravi, non abbiamo smarrito la tranquillità e siamo riusciti a pareggiarla. Nella ripresa siamo partiti davvero forte mentre loro hanno concluso meglio. La partita è stata equilibrata, con folate da parte di entrambe le squadre. Con la loro aggressività ci hanno messo in difficoltà a livello di gioco e facevamo fatica ad arrivare nella loro area”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti