A Taormina e Forza d’Agro’ la quarta edizione di Terre di Cinema

Un Set di CineCampus

Un Set di CineCampus

A partire dal prossimo 22 giugno fino al 6 luglio si svolgerà la quarta edizione dei Terre di Cinema, il festival dedicato all’arte e alla tecnica della fotografia cinematografica che si svilupperà nel borgo medievale di Forza d’Agrò e nei comuni della Valle d’Agrò. L’evento, ideato da Vincenzo Condorelli (AIC), mette in prima vista i direttori della fotografia già affermati non tralascinando i talenti emergenti. Infatti, oltre alle proiezioni di fim, si svilupperanno masterclass, sarà allestito un cinecampus residenziale per 40 allievi provenienti da tutto il mondo e uno showcase dell’innovazione tecnologica. La mostra cinematografica è realizzata in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia – Scuola Nazionale di Cinema, AIC (Associazione Italiana Autori della Fotografia Cinematografica), SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani), il Comune di Forza d’Agrò e la Sicilia Film Commission dell’Assessorato Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Sicilia.

Garrett Brown

Garrett Brown

L’ospite più importante di Terre di Cinema sarà il premio Oscar Garrett Brown (ASC), la cui presenta assume un’importanza notevole in quanto è l’inventore dello steadicam. Brown ha diretto la fotografia di più di 100 film, fra i quali Shining. Ha collaborato con registi importantissimi come Steven Spielberg, Woody Allen e Martin Scorsese. Per l’esattezza Brown il 27 giugno terrà una masterclass, all’interno della sezione Masters of Light, dedicata ai maestri del cinema mondiale. Nella stessa sezione sarà presente anche il Maestro Luciano Tovoli (AIC, ASC) con “Il mistero di Oberwald” (1980), che durante la rassegna sarà premiato con il Nastro d’Argento speciale 2014. La sezione più importante del Festival sarà New Cinematographers Award, ossia il concorso internazionale che metterà in gara i film dei migliori talenti emergenti della fotografia cinematografica. Fra questi è giusto menzionare la greca Olympia Mytilinaiou (GSC) con “Miss Violence”, Gergely Poharnok (HSC) con “Miele” e la francese Jeanne Lapoirie (AFC) con “Michael Kohlhaas”. Da sottolineare sono altre due anteprime assolute per l’Italia inserite nella sezione Focus On dedicata ai Balcani. Infatti  in questa sezione troviamo due giovanni registi serbi: Mina Djukic con “The Disobedient” e Milos Pusic con “Withering”. Fabio Mollo e l’attrice Alessandra Costanzo, con il film “Il Sud è niente”,  saranno ospiti della sezione Italian New Waves che promuove i nuovi talenti della nostra penisola. Al centro di Terre di Cinema è ovviamente il Cinecampus residenziale, in cui i 40 studenti saranno chiamati a realizzare 14 cortometraggi dedicati ai grandi film del passato girati a Taormina e Forza d’Agrò.

Commenta su Facebook

commenti