Taormina, Famà: “Abbiamo già un’identità. Non penso alla classifica marcatori”

FamàFamà esulta dopo una rete (foto Ciavorella)

Sei punti, dieci gol fatti e zero subiti bastano al Taormina per la vetta della classifica del girone C dopo sole due giornate. La società guidata da Mario Castorina e Maurizio Lo Re, una delle favorite per la vittoria finale del torneo, ha iniziato al meglio la stagione, soprattutto grazie a Charlie Famà, attaccante che ha messo a segno ben cinque marcature tra Coppa Italia e campionato: “Abbiamo iniziato bene la stagione con il passaggio del turno in Coppa e due vittorie importanti in campionato. Questi risultati hanno dato fiducia alla squadra, ma è anche vero che siamo ancora all’inizio. Non dobbiamo rilassarci per nessun motivo. Ogni domenica sarà una sfida ulteriore, dobbiamo concentrarci sempre di più e lavorare con la grinta che ci contraddistingue rispetto agli altri”. 

Eugenio Lu Vito

Mister Eugenio Lu Vito sta svolgendo un ottimo lavoro al Taormina (foto Ciavorella)

Famà ha poi speso qualche parola sul prossimo impegno del Taormina, in programma sabato: “Siamo attesi da una trasferta molto difficile con la Ciclope Bronte, che proviene da un risultato negativo e vorrà di certo rifarsi. Non possiamo fallire, è importante avere continuità già da adesso. Credo che la squadra in questi due mesi sia cresciuta tantissimo. Siamo partiti ad inizio agosto quasi senza conoscerci, quindi non è stato facile trovare l’equilibrio giusto. Adesso questo Taormina ha un’identità e i meriti principali credo vadano riconosciuti a mister Lu Vito, che ha messo insieme un gruppo abbastanza competitivo e che di settimana in settimana ci ha aiutato a migliorarci”.

Charlie Famà

Charlie Famà è reduce da un’esperienza nell’Acr Messina

Famà è già in testa alla classifica marcatori del girone C con quattro reti ma, a suo avviso, le priorità sono altre: “La strada è quella giusta. Non ci resta che continuare a lavorare per come stiamo facendo puntando sempre al nostro obiettivo. Sono in un momento di forma importante, ma senza l’aiuto della squadra non potrei fare nulla. Giochiamo un ottimo calcio, dunque è chiaro che le occasioni siano maggiori per un attaccante. Non mi soffermo molto sui gol che faccio, preferisco le vittorie e i punti utili per salire in classifica. Se posso vincere la classifica marcatori? Al momento non ci penso, vedremo a fine stagione”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva