Sussi: “Capo d’Orlando ritornerà centrale. Dobbiamo riconquistare il pubblico”

Orlandina BasketIl tecnico dell'Orlandina David Sussi segue un allenamento

A poco più di tre mesi dalla serata cha ha sancito l’amara retrocessione in serie B l’Orlandina prosegue gli allenamenti, che inaugurano un nuovo progetto tecnico che avrà come punto basilare il rilancio di società e squadra. A spiegarlo ai canali ufficiali del club coach David Sussi, che sta curando la preparazione atletica del gruppo di lavoro.

Orlandina Basket

Daniele Okereke tra gli innesti operati dall’Infodrive Capo d’Orlando

“Si riparte da Capo d’Orlando inteso come Orlandina Basket in senso lato e dal PalaInfodrive, la nostra casa che per anni ci ha visto compiere numerose imprese sportive e dove l’Orlandina continuerà a lavorare nonostante il caldo di queste settimane. Vogliamo affrontare la nuova stagione con la volontà di tornare ad essere vincenti nella mentalità, nello spirito di squadra e per l’intero ambiente attorno. Tornare ad essere una squadra che entusiasma non perché qualcuno ce lo regali, non perché lo abbiamo fatto in passato e abbiamo un diritto su questo ma perché abbiamo il piacere di giocare a basket e farlo qui”. 

Orlandina Basket

Thomas Noah Binelli lotta sotto canestro

Dopo tante sofferenze il primo pensiero è dedicato al pubblico, che dovrà essere nuovamente corteggiato dalla squadra: “Vogliamo che il pubblico si diverta, nonostante ci ritroviamo in una categoria inferiore rispetto al passato. Avremo grande spinta e cercheremo di essere divertenti per fare innamorare la nostra gente. Il club ha fatto un grande sforzo perché ripartire non era facile dopo una retrocessione e farlo con grandi nomi nel roster è ancora più difficile. Pensiamo di essere competitivi, abbiamo tanti giocatori importanti, interessanti e da scoprire. Faremo una grande stagione. Ovviamente speriamo che possa essere vincente perché questa è la nostra aspirazione massima”. 

Autori

+ posts