Sull’Etna trionfa Polanc dopo una lunga fuga. Jungels in rosa, primo scatto di Nibali

Jan PolancL’arrivo vincente del polacco Jan Polanc sull’Etna

È lo sloveno Jan Polanc a vincere il primo arrivo in salita del Giro numero 100, da solo in cima all’Etna dopo un’incredibile fuga lunga 179 km. All’attacco già da Cefalù, al via della frazione, il 25enne della UAE Emirates ha resistito fino all’ultimo con sofferenza, riuscendo a mantenere il vantaggio sugli inseguitori: secondo il russo Zakarin a 19″, terzo Thomas a 29″ insieme a tutti gli altri uomini più attesi.

Bob Jungels

Bob Jungels, già in rosa per tre tappe un anno fa, è il nuovo leader

La maglia rosa finisce così sulle spalle del lussemburghese Bob Jungels, che l’aveva vestita per tre giorni anche nella scorsa edizione. Polanc, invece, aveva trionfato anche nel 2015 sull’Abetone ed ha portato oggi la sua squadra al primo successo nella Corsa Rosa. Tra i big si stacca Landa, frenato da una foratura prima dell’ascesa finale, mentre dice addio al Giro Dennis, dopo la caduta di Cagliari. Da segnalare l’attacco, ai 3 km dal traguardo, del messinese Vincenzo Nibali, l’idolo di casa, supportato al traguardo dai suoi sostenitori giunti da Messina e dalla Toscana. Un acuto, il primo di un uomo di classifica, non sufficiente però a fare la differenza su Quintana fisso alla sua ruota.

Tra le più attese di questa prima parte di Giro, la tappa dell’Etna ha dunque regalato sorprese ed emozioni soprattutto nel finale, con i big attenti a non scoprirsi troppo presto in un’edizione, che nell’ultima settimana prevede un menù di montagne che spaventerebbe anche il più improvvido degli scalatori. Mercoledì l’attesa tappa che da Pedara porterà la comitiva rosa a Messina, nella città natale del corridore peloritano.

Jan Polanc

L’arrivo in solitaria del polacco Jan Polanc sull’Etna

Ordine d’Arrivo — 1. Jan POLANC (Slo, Uae Team Emirates) 181 km in 4h55’58”, media 36.693; 2. Zakarin (Rus) a 19″; 3. Thomas (Gb) a 29″; 4. Pinot (Fra); 5. Cataldo; 6. Dumoulin (Ola); 7. Jungels (Lus); 8. Yates (Gb); 9. Mollema (Ola); 10. Nibali (Ita/Bahrain) s.t.

La Classifica Generale  1. JUNGELS (Lus, Quick-Step) 19h41’56”; 2. Thomas (Gb) a 6″; 3. Yates (Gb) a 10″; 4. Nibali; 5. Pozzovivo; 6. Quintana (Col); 7. Dumoulin (Ola); 8. Mollema (Ola); 9. Landa (Spa); 10. Pinot (Fra).

Commenta su Facebook

commenti