Strepitosa Gold & Gold Messina, batte un irriducibile Castanea e vola in finale

Basket School MessinaIl selfie della Gold & Gold Messina dopo la semifinale vinta

Una strepitosa Gold & Gold Messina sbanca il “PalaRitiro” (73-77) e conquista la finale dei playoff del campionato di serie C Silver siciliana. Vittoria storica per la squadra di Massimo Zanghì e Patrizia Samiani, che per la prima volta accede a una finale nel massimo torneo regionale. Il successo in semifinale arriva al termine di una sfida molto equilibrata che i ragazzi allenati da Pippo Sidoti hanno affrontato con grande carattere e mentalità, qualità che il coach pattese ha saputo infondere ad un gruppo generoso, grintoso e dalle grandi doti umane. Vanno tutti in doppia cifra i componenti del quintetto messinese, ma tutti i ragazzi che sono stati impiegati hanno dato il massimo, contro un avversario che nella stagione regolare li aveva battuti in entrambe le occasioni.

Basket School Messina

La palla a due del match tra Castanea e Gold & Gold Messina

Top scorer degli scolari Rokas Pocius, grande protagonista, soprattutto nel secondo tempo, croce e delizia di questa squadra, uscito per cinque falli per un tecnico fischiato perché rispondeva ad una provocazione del pubblico di casa. Per lui 10 rimbalzi e 20 punti con 5/8 da due, 1/3 da tre e  7/9 ai liberi. Sette rimbalzi, 3 recuperi e 15 punti per Giorgio Busco (5/10 da due, 1/3 da tre e 2/4 ai liberi); 9 rimbalzi, 4 recuperi e 14 punti per Marco De Angelis (3/7 da due, 1/3 da 3 e 5/9 ai liberi); 4 rimbalzi, 3 recuperi e 12 punti per Nino Sidoti (2/8 da due, 3/6 da tre e 2/3 ai liberi); 11 punti (2/3 da due, 1/4 da tre 3 e 4/4 ai liberi. A segno anche l’ottimo Lorenzo  Tartamella, sei rimbalzi e 5 punti per lui (1/1 da due, 1/2  da tre). Il merito degli scolari è stato l’aver saputo difendere con grande intensità e tenere a 73 punti una squadra che in casa viaggiava alla media di 81.3 punti a partita.

Basket School Messina

Busco, tra i protagonisti, in lunetta

La gara inizia ad un ritmo altissimo, entrambe le contendenti non vogliono lasciarsi sorprendere dagli avversari. Subito a segno Busco, poi Friberg dall’arco e il gioco da tre di Leo Di Dio (6-2). I liberi di Manfrè dopo il fallo di Schiavoni che poi va a segno dai 6,74. De Angelis trova libero Nino Sidoti che mette la bomba (8-7). Il primo tecnico della giornata manda in lunetta Di Dio (9-7), Cordaro mette gli unici tre punti della sua sfortunata gara. Uno su due di De Angelis e Landgren ai liberi, il terzo fallo di Cordaro lo costringe alla panchina. Pocius capitalizza il viaggio in lunetta, fasi confuse del derby, poi Busco ruba palla e va a segno in contropiede (13-12).  Due liberi di Friberg, poi De Angelis si becca un tecnico per proteste (chiedeva giustamente il canestro valido per l’intervento sul ferro di Blair), Di Dio trasforma dalla lunetta, la triplona di Nino Sidoti vale il 16-15. Landgren gli risponde dall’arco (19-15). Busco s’incunea nella difesa giallo-viola e realizza con un gran sottomano, Manfrè in sospensione pareggia. Sulla sirena il canestro di Dosic che fissa il punteggio sul 21-19 al 10’.

Basket School Messina

Un’azione offensiva della Gold & Gold Messina

Busco regala il nuovo vantaggio alla Basket School con una tripla (21-22), Di Dio non sbaglia dalla media, ma dall’altra parte Sidoti risponde a tema (23-24). Landgren colpisce dalla line dei tre punti, Busco fa 1 su 2 ai liberi, Cordaro appena rientrato in campo commette la sua quarta penalità e torna in panca: al suo posto Ponzù Donato. Di Dio riconquista palla e segna il 28-25, Busco penetra e segna, poi Manfrè fa 1 su 2 e pareggia (28-28). Poi inizia la sagra delle triple: inizia Landgren, poi Manfrè e chiude Schiavoni (34-31). Friberg fa 3 su 4 ai liberi e Castanea vola sul +6,ma è solo un’illusione. Il terzo fallo di Manfrè costringe coach Sidoti a ridisegnare la squadra: in campo Pocius insieme a Tartamella. La Gold & Gold non molla, anzi rilancia e con un break di 9-0 griffato De Angelis – Pocius si porta a condurre sul 37-40. Nel finale del tempo prima Landgren e poi Di Dio confezionano il nuovo ed ultimo sorpasso del Castanea. Si va al riposo lungo sul 41-40.

Basket School Messina

Nino Sidoti marcato da Leonardo Di Dio, top scorer del match (foto Nicita)

Al ritorno in campo la Basket School parte benissimo con De Angelis, cinque punti consecutivi, e Tartamella che sfrutta il mismatch con Schiavoni, porta a +6 i suoi (41-47) e costringe al minuto di sospensione la panchina di casa. Castanea esce bene dal time out, Landgren e Dosic vanno a segno (45-47), ma gli scolari non mollano: nuovo break di 6-0, protagonisti Pocius canestro in semi gancio più tripla e libero di De Angelis per il tecnico fischiato alla panchina giallo-viola (45-53). Landgren, protagonista di una grande prestazione, tiene in linea di galleggiamento i suoi, Di Dio sfrutta il libero assegnato dopo l’ennesimo tecnico alla panchina degli Scolari. Tartamella piazza la bomba del nuovo +8, ma Leo Di Dio gli risponde per le rime (53-58). Si segna poco dal campo ed una serie di uno su due dalla lunetta porta il risultato sul 56-61. Intanto Cordaro commette il suo quinto fallo personale, e nel finale di tempo il solito Di Dio fissa il punteggio sul 58-61 al 30’.

Castanea Basket

Al Castanea non sono bastati i 22 punti di un ottimo Landgren

Nell’ultimo quarto coach Sidoti ripresenta in campo Manfrè e rimanda in panca un positivo Tartamella. Busco apre de danze con un jumper, la tripla di capitan Di Dio riavvicina il Castanea (61-63). Nuovo break di 6-0 firmato Pocius – Sidoti e Gold & Gold nuovamente a +8 (61-69). Schiavoni va a segno, ma Pocius va ancora a canestro (63-71). I giallorossi hanno la partita in mano, ma un fallo fischiato a Pocius e il conseguente tecnico per aver risposto al pubblico, priva Sidoti di uno dei suoi giocatori più importanti. La gara cambia. Di Dio sfrutta il libero e poi ricuce ancora dalla lunetta realizzando il suo 23mo punto personale (66-71). Manfrè mette il libero dopo il tecnico chiamato alla panchina del Castanea, Landgren fa zero su due ai liberi, Friberg uno su due (67-72). Manfrè per il nuovo +7 della Basket School a 1’ e 26” dal termine.

Basket School Messina

De Angelis marcato da Blair (foto Vincenzo Nicita Mauro)

Blair mette una gran tripla, c’è ancora vita per il Castanea, che si riavvicina pericolosamente con i due svedesi (73-74). Quando mancano 56” alla sirena. Pippo Sidoti chiama time out, i suoi ragazzi ne escono bene. Prima De Angelis mette un libero poi la grande difesa sull’attacco finale dei padroni di casa, il fallo di Friberg su Nino Sidoti che fa bottino pieno dalla lunetta e fissa il risultato sul 73-77. Fa festa la Gold & Gold Messina che vola in finale e adesso aspetta di conoscere il suo avversario che uscirà dall’altra semifinale tra la JustMary Messina e la Fortitudo Messina. Onore al Castanea che si è dimostrato avversario irriducibile, ma la squadra di Sidoti e Paladina ha saputo gestire meglio i momenti cruciali, giocando come sempre un basket di gran livello. Per il coach pattese arriva l’ennesima finale, la Basket School Messina entra nella storia.

Castanea Basket – Gold & Gold Messina  73-77
Parziali: 21-19, 20-21 (40-41), 17-21 (61-58), 15-16.
Castanea Basket: Dosic 4, Commisso n.e., Di Dio 23, Cortina, Schiavoni 7, Friberg 11, Blair 3, Ponzù Donato, Cordaro 3, Landgren 22. Allenatore: Filippo Frisenda.
Gold & Gold Messina: Sidoti A. 4, Genovese, Scimone, Manfrè 11, Tartamella 5, Sidoti E. n.e., Busco 15, Pocius 20, De Angelis 14, Sidoti M. n.e.. Allenatore: Pippo Sidoti. Assistente: Francesco Paladina.
Arbitri: Lorefice di Ragusa e Di Mauro di Priolo Gargallo.
Note – Usciti per cinque falli Cordaro (C), Pocius (G), Busco (G), Tartamella (G) e Friberg (C).

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva