Storica vittoria per l’Amatori Messina nel “derby dei derby” con l’Amatori Catania

E’ una vittoria storica quella registrata al Campo di Sperone: per la prima volta dalla sua fondazione, infatti, l’Amatori Messina riesce a battere l’Amatori Catania per 16-15, nel recupero della quinta giornata del Campionato di Serie B Girone D Poule 2.
C’è, dunque, grande soddisfazione tra la squadra di capitan Santilano per il risultato ottenuto, conquistando, anche, il secondo posto della classifica, a pari merito dell’avversario odierno a quota 18 punti.
Una partita in cui si respira tutto il nervosismo del “derby dei derby” siciliano. Ripetute le interruzioni per i diversi falli e gli infortuni, in un match giocato soprattutto nelle punizioni e nelle mischie: in queste ultime i peloritani dimostrano una netta superiorità.
Da segnalare l’inserimento e il debutto di nuovi giocatori: l’argentino Miguel Angel Alvarez, pilone e che svolge anche il ruolo di secondo allenatore; Giuseppe Santamaria, centro, tornato all’Amatori dopo due anni in Australia; Mirko Marzullo, estremo, acquisito dal Clan.
Per coach Daniel Antonio Insaurralde “E’ stata una partita affrontata con più maturità rispetto al precedente incontro di venti giorni fa con l’Amatori Catania, poi interrotto. I quattro punti conquistati oggi ci permettono di procedere più tranquilli in questo percorso del campionato, distanziandoci di otto punti dalla Svicat Lecce, quarta in classifica. Sono soddisfatto dell’inserimento dei nuovi elementi e, anche se oggi mancava qualche punto di riferimento della squadra, come il calciatore Casals, in emergenza abbiamo dimostrato un buon livello. Siamo sulla buona strada – conclude – ma dobbiamo restare con i piedi per terra”.

rugby messina - catania  x carmen-5Non cela la sua emozione il presidente Nello Arena: “Mi complimento con tutti i ragazzi che oggi in campo hanno dato l’anima. E’ stato un match tutto giocato in difesa da ambedue le formazioni e per questo il risultato è stato così striminzito nelle distanze tra i punteggi ottenuti. Si tratta, sicuramente, di due squadre che vogliono tenere alto il nome della Sicilia e sono sicuro che una delle due può ambire alla serie A. Certamente, approdando in Poule promozione, daranno filo da torcere a chi verrà ad affrontarli”.
Il primo tempo ha una fase di studio tra le due squadre piuttosto breve, con i giocatori scesi in campo carichi e subito con la voglia di fare punti. E i punti arrivano ben presto, dapprima per l’Amatori Messina al 5’ con Piovani, che conquista l’ovale in seguito ad una mischia. Bertè non riesce a trasformare. Dopo soltanto tre minuti giunge la risposta dell’Amatori Catania: da una touche a ridosso della linea di meta, per Vasta il passo è breve per intascare i cinque punti. Borina non trasforma. Piovani subisce un infortunio ed esce con la spalla dolorante. In un placcaggio Romagnoli si procura un taglio alla testa ma, poco dopo la medicazione, torna in campo. La situazione di parità viene superata al 19’ con una punizione segnata da Borina. Dopo una fase di stallo, al 35’ arriva la seconda meta dei biancorossi ad opera di D’Apice, ancora una volta a seguito di una mischia. Bertè non trasforma. Al 41’ infortunio di Sabanovic per lussazione ad una spalla. Conclusione con un parziale di 10-8.
Il secondo tempo si apre con gli etnei che cercano di spuntarla ma al 16’ Borina fallisce il tiro di una punizione. Al 21’ arriva la meta che spinge in avanti l’Amatori Catania: dopo vari tentativi sfruttati nel gioco di mano, bloccati dai padroni di casa, infine Di Paola va in meta. Trasformazione di Borina. Ma il destino della squadra ospite è quello di fermarsi ai quindici punti, mentre per i messinesi sono decisive le due punizioni di capitan Santilano che centra i pali al 25’ e al 34’. Finale di 16-15.

TABELLINO
Primo tempo
5’ meta Piovani
8’ meta Vasta
19’ punizione Borina
35’meta D’Apice

Secondo tempo
21’ meta Di Paola
trasformazione Borina
25’ punizione Santilano
34’ punizione Santilano

Azione d'attacco dell'Amatori Messina

Azione d’attacco dell’Amatori Messina

Ammoniti
34’ 1° t Miduri; 14’ 2° t Blandino; 14’ 2° t Guglielmino; 33’ 2° t Vasta

AMATORI MESSINA: Romagnoli, Arbuse, Bertè, Sabanovic (41’ 1° t Santamaria), Marzullo, Santilano, Placanica (12’ 2° t Salayman), Cipriano, Scaloni, Miduri, Garozzo, Blandino, Piovani (11’ 1° t Sindona, 12’ 2° t Alvarez), Lo Re, D’Apice (35’ 2° t Tornesi).
Panchina: Alvarez, Sindona, Tornesi, Bucchiarone, Santamaria, Salayman, Milazzo. Allenatore: Daniel Antonio Insaurralde
AMATORI CATANIA: Borina, Di Paola, Greco, Ruscica (41’ 1° t Calamaro), Montedoro, Camino, Moncada, Vasta, Palmieri, Valmorini, Mannarà (40’ 2° t Caruso), Giarlotta, Guglielmino, Cartarrasa (40’ 2° t Certo), Ardito.
Panchina: Russo, Giunta, Certo, Caruso, Calamaro, Di Prima, Falcone. Allenatore: Ezio Vittorio.
Arbitro: Schipani (Benevento)
Gdl: Costantino (Messina), Laudani (Catania)

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti