Squillace: “Attendo le proposte di Catanzaro e Messina. Sarà un gran torneo”

Squillace con la maglia del Messina (foto Paolo Furrer)
L'esterno Tommaso Squillace

L’esterno Tommaso Squillace

Tra i vari calciatori che non sono più legati contrattualmente al Messina c’è anche il centrocampista Tommaso Squillace, una delle piacevoli rivelazioni della seconda metà di stagione, coincisa con la grande cavalcata dei giallorossi, capaci di risalire dai bassifondi fino al primo posto nel girone B di Seconda Divisione.

Il tesserino dell’esterno originario di Soverato, è di proprietà del Catanzaro: “Sono vincolato con loro fino al giugno del 2015 ma non conosco ancora nel dettaglio il mio futuro. Sono in costante contatto con il mio procuratore Marcello Bonetto, che ha parlato con il direttore sportivo Fabrizio Ferrigno ed il patron Pietro Lo Monaco al calciomercato a Milano ed ha sentito ovviamente anche il ds del Catanzaro Armando Ortoli”.

Fino a quando non conoscerà nel dettaglio gli intendimenti del nuovo tecnico dei calabresi e le eventuali proposte alternative, tra le quali non dovrebbe mancare quella del Messina, il centrocampista, che compirà 25 anni il prossimo 8 luglio, non scioglierà le riserve: “Ancora non c’è nulla di concreto. Attendo di capire chi sarà il nuovo allenatore del Catanzaro prima di prendere in seria considerazione la possibilità di una permanenza. Per il resto sto aspettando l’evolversi del mercato, per capire se ci saranno altre richieste concrete”.

Tommaso Squillace

Il 24enne esterno calabrese nel giorno della sua presentazione

Quel che è certo è che la C unica si annuncia particolarmente competitiva e Tommaso è ansioso di viverla da protagonista: “Ci attende un bel torneo e non vedo l’ora di iniziare la preparazione. Al via vi saranno tante squadre forti. Oltre alle big Lecce, Pisa e Salernitana ci potrà essere qualche sorpresa, come il Matera, che sembra voglia investire tanto”. Impossibile comunque al momento sbilanciarsi sull’effettiva composizione del girone nel quale sarà inserito il Messina e quindi sulle papabili avversarie.

In riva allo Stretto è esposto il cartello “lavori in corso”. Non mancheranno quindi le novità: “La composizione della squadra ovviamente è appena iniziata. Al momento è un’incognita, perché la società sta cambiando quasi tutto. Non sarà facile amalgamare subito il gruppo, ma la grande garanzia è rappresentata da mister Grassadonia. Sappiamo che potrà fare un ottimo lavoro, come è già avvenuto nel gennaio scorso”.

E proprio sul fronte dell’organico, si attende a breve l’ufficializzazione dei primi rinnovi, che si aggiungeranno al portiere Lagomarsini ed ai difensori Silvestri, Pepe e De Bode, già vincolati da contratti pluriennali. Annunciata la permanenza del centrocampista Saro Bucolo, dell’attaccante Giorgio Corona, che si era già detto ansioso di scendere in campo per preparare la nuova, avvincente stagione, e del portiere Rino Iuliano. Non è ancora decollata invece la trattativa con l’altra punta Vittorio Bernardo, prelevato nel gennaio scorso dal Teramo.

Dopo il centrocampista Marcello Falzerano, accasatosi alla Pistoiese, sembra allontanarsi anche la punta Luca Orlando, attualmente in vacanza negli Stati Uniti. Sull’ex punta dell’Aversa Normanna è piombato infatti nelle ultime ore un club di serie B. La prospettiva rappresentata dal grande salto tra i cadetti potrebbe vanificare il gradimento espresso a più riprese da Grassadonia, che lo allenò sia a Salerno che a Pagani.

Commenta su Facebook

commenti