Sportiva-Mente, gli 80 anni a Messina del Rugby con l’ex Nazionale Tito Cicciò

Sportiva-MenteGiuliana Campanella, Simone Favaro, Riccardo Solano, Giordana Duca, Debora Di Pietro e Davide Previti

Si è concluso dopo tre giorni il convegno Sportiva-Mente, manifestazione organizzata dall’Istituto Comprensivo Vittorini di Messina con la collaborazione e il supporto del Messina Rugby e del MIUR. Durante i tre giorni caratterizzati da incontri in aula e sedute sportive si sono alternati vari relatori. Pino De Lorenzo, storico sportivo, ha parlato degli 80 anni di rugby a Messina mettendo in evidenza le difficoltà logistiche che ha dovuto superare lo sport della palla ovale per affermarsi in città, ma sottolineando anche come il rugby sia lo sport cittadino che ha dato nelle varie categorie più rappresentanti nelle Nazionali.

Tito Cicciò

Il tecnico azzurro Tito Cicciò parla agli studenti

Tito Cicciò, pluricampione d’Italia e allenatore della mischia azzurra femminile, ha raccontato proprio il suo cammino, che lo ha portato da Messina alla Nazionale attraverso i successi con il club e sacrifici fatti. Il dottore Demetrio Milardi, medico esperto di lotta al doping e ispettore antidoping, ha intrattenuto gli studenti atleti proprio su i pericoli del doping e sugli aspetti medici e legale di questa pratica sleale.

Il dottor Giovanni Piccolo, biologo nutrizionista, ha spiegato i segreti di una corretta alimentazione come fattore di successo di uno sportivo ma anche e soprattutto come corretto stile di vita e di prevenzione.

Il convegno, che ha visto gli studenti impegnati durante l’anno in un progetto di crescita sportiva, si è chiuso con una seduta di allenamento presso la Cittadella del CUS Unime con gli atleti Giordana Duca seconda linea della nazionale femminile e Simone Favaro terza linea della nazionale. Gli azzurri si sono allenati con gli studenti e gli atleti rafforzando quel legame tra la base e lo sport di élite che è il primo gradino del successo.

Commenta su Facebook

commenti