Spanò sprona i giovani: “Momento duro per i vivai. C’è chi è fermo da marzo”

Nicola SpanòIl responsabile del settore giovanile del Città di Taormina Nicola Spanò

Il vivaio del Città di Taormina prosegue il lavoro personalizzato a casa, considerate le limitazioni che inibiscono il ritorno in campo. Soltanto la prima squadra si è brevemente alternata tra “Bacigalupo” e “Garden Sport”. I ragazzi hanno mostrato comunque grande profitto e senso di appartenenza, come conferma il Responsabile del settore giovanile Nicola Spanò: “Confrontandomi con gli allenatori ho visto che i ragazzi sono quasi sempre tutti operativi. Una cosa che mi rende molto orgoglioso, perché non è facile senza avere l’obiettivo della partita domenicale. A loro dico di ragionare sul lungo periodo e di allenarsi”. 

Città di Taormina

L’Under 15 del Città di Taormina

Lo scorso novembre, al momento dello stop, l’Under 17 del Città di Taormina aveva raccolto due vittorie su tre gare giocate, mentre l’Under 15 aveva collezionato due successi e altrettante sconfitte: “Stavamo facendo bene – prosegue Spanò – confrontandoci con gli Allievi in un girone tosto contro squadre importanti come Katane, Jonia e Acireale. Sono convinto che, se dovessimo ripartire, ce la giocheremo contro tutti. Come con l’Under 15, nonostante in avvio mister Giorgianni abbia avuto qualche difficoltà, perché si è trovato a lavorare con un gruppo totalmente nuovo e che adesso è cresciuto molto. Dispiace per l’Under 16 di Muscarà e la Juniores di Ardizzone, fermate poco prima di partire e che non giocano una partita da marzo 2020. Un momento duro, che deve servire da stimolo per tutti”. 

Città di Taormina

L’esultanza dell’Under 17 del Città di Taormina

Stimolante, secondo Nicola Spanò, deve essere anche l’obiettivo di arrivare in prima squadra per i tanti ragazzi promettenti del settore giovanile: “Abbiamo un mister molto attento come Eugenio Lu Vito, sempre presente alle partite di Under 17 e Under 15 e in contatto costante con i mister. Vogliamo che i nostri ragazzi vadano in prima squadra, come già accaduto a Brunetto e Lo Re che da agosto si allenano con i più grandi, e soprattutto vogliamo che il Città di Taormina diventi un punto di riferimento per l’intero comprensorio ionico”. 

The following two tabs change content below.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva