Sorpresa Lupa Roma: Lecce ko. Pari a Salerno e Reggio Calabria

Si è conclusa con Salernitana-Cosenza la prima giornata del girone C di Lega Pro. All’Arechi granata in rete al 6’ con Gabionetta, bravo a procurarsi e poi a trasformare un rigore. Pari quasi immediato dei rossoblù al 18’ con Magli per il definitivo 1-1. Nella ripresa espulso tra gli ospiti Ciancio. Il turno inaugurale, all’insegna dello “spezzatino” che caratterizzerà questa stagione, si era aperto venerdì sera con l’1-1 tra Matera e Paganese. I campani, allenati dall’ex giallorosso Stefano Cuoghi, hanno riequilibrato il match proprio allo scadere, andando a segno al 47′ della ripresa con Vinci. In precedenza aveva portato in vantaggio i locali Cuffa al 27′. Divisione della posta e beffa, dunque, per la squadra di Auteri. Grazie ad una rete dell’argentino Luis Maria Alfageme al 43′ il Benevento è stata l’unica squadra ad imporsi in trasferta. L‘Ischia avrebbe forse meritato il pareggio per quanto espresso nella ripresa, ma gli ospiti si sono confermati formazione quadrata, candidata ad un ruolo da protagonista.

Alfageme match-winner per il Benevento

Alfageme match-winner per il Benevento

La grande sorpresa è arrivata nel “lunch match” della domenica, col successo della neopromossa Lupa Roma. Sul campo neutro del “Ricci” di Aprilia, casa del terzo club della Capitale, gli uomini di Cucciari, prossimi avversari del Messina, hanno battuto in rimonta 2-1 il Lecce, che ha evidentemente pagato la lunga lista di squalificati. Eppure proprio i pugliesi si portavano in vantaggio al 22′ del primo tempo con Salvi con un bel destro dai 25 metri. La Lupa, però, si è scatenata nel corso della ripresa, colpendo prima un palo sugli sviluppi di un corner e poi compiendo l’impresa. Prima è Testardi al 72′ a siglare l’1-1, tre minuti dopo il 2-1 con, ironia della sorte, Leccese. Pareggio con grandi emozioni nella sfida tra Reggina e Casertana. Al “Granillo” amaranto in vantaggio al 38′ grazie al neo acquisto Roberto Insigne. Nella ripresa la squadra di Gregucci ribalta il risultato con Cruciani al 56′ e Mancino al 72′ e sogna il bis dopo il blitz di Coppa. Gli uomini di Cozza, però, non mollano e centrano il pari ancora con Roberto Insigne: l’attaccante scuola Napoli firma la doppietta su assist di Viola ed evita la sconfitta ai calabresi. Pareggio, 1-1, tra Savoia e Melfi a Frattamaggiore. Campani in vantaggio al 36′ per effetto del gol di Sanseverino, ma ripresi al 22′ del secondo tempo da Fella, lesto ad approfittare di una disattenzione difensiva degli avversari. I lucani, pur in 10 per l’espulsione di Colella al 7′ della ripresa, hanno così strappato un prezioso punto.

Brillante esordio per il Catanzaro che ha regolato 2-0 la Juve Stabia, fresca di delusione per il mancato ripescaggio in B. I calabresi di Moriero sbloccano il risultato al 33′ con Pagano, abile a sfruttare l’assist di Ilari. A chiudere i conti ci pensa poi il neo entrato Martignago all’87′. Tra le file del Catanzaro ritorno amaro in giallorosso per Kamara, infortunatosi a 10′ dal suo ingresso in campo, mentre tra gli ospiti ha giocato nella ripresa l’ex Città di Messina, Maurizio Vella, al suo debutto con la maglia gialloblù. Il Foggia ha prevalso nel pirotecnico derby pugliese, piegando 3-2 il Martina. Vantaggio dei padroni di casa grazie ad un colpo di testa di Iemmello al 16′. L’attaccante era stato un obiettivo di mercato del Messina. Raddoppio firmato da Agnelli, al 26′, con una potente conclusione. Il Martina, però, reagisce e accorcia le distanze al 27′ con Pellecchia. Al 3′ della ripresa Cavallaro consente al Foggia di allungare, ma al 19′ gli ospiti siglano il 3-2 con Montalto su rigore, sfruttando il penalty concesso per un fallo di Loiacono sullo stesso Montalto. La squadra allenata da Ciullo ci prova sino alla fine ma non riesce ad evitare il ko. I rossoneri hanno così subito azzerato la penalizzazione, portandosi a quota 2. E’ finita 1-1 tra Aversa Normanna e Vigor Lamezia. Biancoverdi avanti al 20′ con Del Sante. L’Aversa, ripescata dopo la retrocessione sul campo, si è invece dovuta rammaricare per un penalty sprecato da Papa e per due legni. Nella ripresa la reazione decisiva dei granata, propiziata peraltro dall’ex messinese Zaine. In gol è andato un altro ex giallorosso, De Vena, che ha trasformato un secondo calcio di rigore concesso dal direttore di gara. Da segnare un’espulsione per parte: Gattari e Cicerelli.

L'ex giallorosso De Vena, subito in gol con l'Aversa

L’ex giallorosso De Vena, subito in gol con l’Aversa

I risultati della prima giornata del girone C: Aversa Normanna-Vigor Lamezia 1-1, Barletta-Messina 1-0, Catanzaro-Juve Stabia 2-0, Foggia-Martina 3-2, Ischia-Benevento 0-1, Lupa Roma-Lecce 2-1, Matera-Paganese 1-1, Reggina-Casertana 2-2, Salernitana-Cosenza 1-1, Savoia-Melfi 1-1.

Classifica: Catanzaro, Barletta, Benevento, Lupa Roma 3 punti, Foggia 2* (-1), Salernitana, Cosenza, Savoia, Melfi, Reggina, Casertana, Matera, Paganese, Aversa Normanna, Vigor Lamezia 1, Messina, Juve Stabia, Lecce, Ischia, Martina 0.

Prossimo turno: Benevento – Catanzaro venerdì 5 settembre ore 20,45; Casertana – Aversa Normanna domenica 7 settembre ore 18,00; Juve Stabia – Matera sabato 6 settembre ore 17,00; Lecce – Barletta sabato 6 settembre ore 19,30; Martina – Salernitana domenica 7 settembre ore 14,30; Melfi – Ischia sabato 6 settembre ore 16,00; Messina – Lupa Roma domenica 7 settembre ore 12,30; N. Cosenza – Foggia sabato 6 settembre ore 15,00; Paganese – Reggina domenica 7 settembre ore 16,00; Vigor Lamezia – Savoia sabato 6 settembre ore 14,30.

Commenta su Facebook

commenti