Si è spento il tifoso giallorosso Santo Ruggeri, per tutti “Santino Limonata”

Santino LimonataSantino Limonata sugli schermi di Tcf

Si è spento nelle scorse ore Santo Ruggeri, più conosciuto da tutti con il soprannome di “Santino Limonata”, per via del Chiosco di piazza Cairoli che ha gestito fino a qualche anno fa, vendendo le celebri limonate al sale. Ad annunciarne il decesso è stata la nipote, con un post su Facebook.

Grande tifoso del Messina, Santino deve la sua fama alle ospitate nelle trasmissioni sportive condotte da uno giornalisti più noti e amati in città, l’indimenticato Mino Licordari, nei gloriosi anni della serie A. Nell’estate 2005, a seguito della riammissione del FC Messina dopo i problemi burocratici che avevano viziato la domanda d’iscrizione al campionato, un suo sfogo, sollecitato proprio dal conduttore, divenne celebre.

L’appello era diretto all’allora presidente Pietro Franza, che in occasione delle gare casalinghe offriva le migliori specialità agli ospiti d’onore in Tribuna. Per Santino una “cortesia” eccessiva, considerato il trattamento riservato ai peloritani, e l’invito a proporre invece un più frugale “pani e sosizza”. Un intervento che strappò più di un sorriso e che fa pensare a un altro calcio, sicuramente più popolare e partecipato rispetto agli ultimi dieci anni di anonimato.

https://www.youtube.com/watch?v=gqbnR8Jc__Zc&t=

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti