Servizio di bus e tram per il concerto di Tiziano Ferro. Ed è lotta al bagarinaggio

Tiziano Ferro

In occasione del concerto di Tiziano Ferro, che si svolgerà sabato 8 allo stadio “Franco Scoglio”, l’Azienda Trasporti Messina ha organizzato, in collaborazione con il Comune, un servizio di navette bus e tram, ad integrazione dell’attuale programma di esercizio. Dalle ore 9 alle 21, saranno operativi 2 bus per il servizio navetta andata – ritorno, dal terminal ZIR allo stadio (interscambio tram – bus), con biglietto da 2 euro; dalle 23 sino alle 2.30, il servizio navetta andata – ritorno sarà effettuato con 10 mezzi, di cui 8 bus da 12 metri e 2 bus da 18 metri autosnodati, dallo stadio Scoglio (chiesa Sacra Famiglia CEP) al terminal ZIR (Interscambio BUS – TRAM). Il servizio tram sarà espletato con 6 vetture, dalle 23.30 alle 2.30, dal terminal Zir al terminal Annunziata. Sino alle 4.30 tutti i viaggiatori, arrivati alla Stazione Centrale e/o Parking Cavallotti, potranno anche usufruire del servizio bus notturno in direzione Nord – Torre Faro e in direzione Sud – Giampilieri Superiore.

Locandina concerto di Tiziano Ferro

L’apertura di tutti i punti vendita ATM sarà prolungata fino alle 20/20.30 e per l’occasione saranno anche organizzate, dalle 7.30 alle 20.30, due postazioni mobili per la vendita dei biglietti nei pressi della stazione ferroviaria e degli approdi dei traghetti privati. Il terminal ZIR, per l’intera giornata, sarà presidiato dal personale Ispettivo per il coordinamento di tutte le attività a supporto dei servizi di trasporto e dei servizi di collegamento da e verso lo stadio. Il programma è consultabile sul sito aziendale www.atmmessina.it. Per la sosta delle autovetture nei parcheggi comunali (Annunziata, Cavallotti e Zaera) è inoltre previsto un biglietto di 1,70 euro, che comprende la corsa andata/ritorno con il tram dagli stessi sino al capolinea Zir.

Il sindaco, Renato Accorinti, ha inoltre firmato un provvedimento urgente ai sensi dell’art. 54, comma 4, del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267, per la tutela della sicurezza urbana e dell’incolumità pubblica, in relazione al contrasto del cosiddetto “bagarinaggio” e della vendita non autorizzata di qualunque merce all’esterno della struttura comunale. L’ordinanza sindacale dispone, per il concerto di sabato 8, il divieto di compravendita di biglietti al di fuori delle biglietterie e delle agenzie autorizzate e nel raggio di tre km dalla perimetrazione esterna dello stadio comunale Franco Scoglio; è inoltre vietata la vendita di qualunque merce se non autorizzata, sempre nel raggio di tre km dalla perimetrazione esterna dello stadio.

Un primo piano di Tiziano Ferro

L’ordinanza ribadisce inoltre le prescrizioni già disposte con il provvedimento sindacale n. 173 del 20 giugno scorso, che vieta agli esercenti pubblici, sia stanziali che ambulanti, la vendita e/o somministrazione, ovvero la cessione a terzi a qualsiasi titolo, di bevande o di qualsiasi altro prodotto in lattine e/o in contenitori di vetro, nonché la vendita e la somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche di ogni genere in occasione delle manifestazioni pubbliche che si svolgono in Città. L’inosservanza delle disposizioni è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria compresa tra 25 e 500 euro, a norma dell’art. 7 bis, 1° comma del D. Lgs. n. 267 del 18.8.2000; alla violazione amministrativa consegue, ai sensi della Legge 689/1981, il sequestro dei biglietti oggetto della transazione, nonché di quelli eventualmente ancora posseduti e del denaro costituente il provento dell’attività illecita.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti