Serie D – La Battipagliese fa poker al “Celeste”, il Città di Messina va al tappeto

Il portiere del Città di Messina Ivan Mannino trafitto per la prima volta da Olcese, capocannoniere del torneo di serie D

Pesante sconfitta per gli uomini di Di Maria, piegati da un avversario esperto e di grande qualità, che chiude il primo tempo in vantaggio per 3-0 grazie alla tripletta di Olcese. Nella ripresa arrivano prima la quarta rete dei campani, firmata da Cammarota, e poi il gol della bandiera per i padroni di casa siglato da Vella. 1-4 il finale. Domenica prossima gara esterna contro il Licata.

Il portiere del Città di Messina Ivan Mannino trafitto per la prima volta da Olcese, capocannoniere del torneo di serie D

Il portiere del Città di Messina Ivan Mannino trafitto per la prima volta da Olcese, capocannoniere del torneo di serie D

Il Città di Messina viene “schiantato” da una super Battipagliese e rimedia al “Celeste” un sonoro ko. La gara ha evidenziato un evidente divario di esperienza e tasso tecnico tra le due squadre e i campani hanno fatto proprio il match già dopo i primi 45 minuti. All’intervallo, infatti, il punteggio era già sullo 0-3 in virtù della tripletta di uno scatenato Olcese, autore di tre reti nel giro di un quarto d’ora, tra il 19′ e il 34′. Nel secondo tempo gli ospiti trovano anche la quarta rete con Cammarota. Vella nel finale rende solo un po’ meno amara la sconfitta.

La Cronaca – Di Maria sostituisce lo squalificato Nastasi con Brancato e propone un undici con cinque juniores contemporaneamente in campo: in porta Mannino, in difesa Cucè, Cammaroto, Brancato e Trovato, a centrocampo Costa, Buscema e Seck, in avanti Bruno e Camarda alle spalle di Manfrè.

Avvio di gara lento: nei primi minuti la Battipagliese ci prova con Platone al 1′ e poi con Olcese al 5′ ma le conclusioni di entrambi finiscono abbondantemente fuori dallo specchio della porta di Mannino. Il Città di Messina si fa vivo nell’area avversaria al 7′ ma, sulla punizione di Camarda, Manfrè e Cammaroto si ostacolano a vicenda sotto porta e l’azione sfuma. La prima insidia per Mannino arriva al 15′: combinazione sulla sinistra tra D’Avanzo e Teti e conclusione ravvicinata respinta dal portiere messinese. Al 19′ la Battipagliese passa: tiro-cross da sinistra di Anzalone e palla a centro area, Olcese anticipa tutti e con una deviazione ravvicinata porta in vantaggio i suoi. Il Città di Messina offre timidi segnali di reazione al 22′: Camarda lancia Manfrè, che va giù in area a contatto con Barbato, ma l’arbitro non interviene. Gli ospiti, intanto, contengono bene gli avversari e fanno malissimo quando ripartono: al 32′ D’Avanzo si invola centralmente verso la porta, Mannino e Cammaroto riescono a fermarlo ma sul pallone si fionda ancora Olcese che da pochi passi mette in rete siglando il suo secondo gol personale. Trascorrono solo due minuti e i campani chiudono definitivamente i conti: è ancora lo scatenato Olcese ad andare a bersaglio con un gran destro di controbalzo dal limite che non lascia scampo a Mannino. Al 36′ proteste dei padroni di casa per il mancato secondo giallo ai danni di Barbato, reo di un duro fallo su Manfrè. Con il punteggio sullo 0-3 per la Battipagliese è tutto facile e la squadra di Squillante torna a pungere al 39′ con la rovesciata di Manzo che termina di poco a lato. I padroni di casa provano a rientrare in partita al 40′ ma sul tiro ravvicinato di Bruno, sugli sviluppi di un corner, c’è il provvidenziale salvataggio di un difensore ospite. Prima del riposo, Mannino si oppone alla conclusione di D’Avanzo.

I saluti di fine gara tra i calciatori di Città di Messina e Battipagliese

I saluti di fine gara tra i calciatori di Città di Messina e Battipagliese

Nella ripresa Di Maria lancia subito nella mischia Vella per Buscema e al 7′ inserisce anche D’Angelo per Cucè. Con orgoglio il Città di Messina spinge a testa bassa nei primi minuti del secondo tempo, va al tiro con Vella all’8′ (il portiere Bianco si oppone), ma viene castigato ancora al 10′: Cammarota, con un bel destro a giro dal limite dell’area, trova l’angolino basso e trafigge Mannino per la quarta volta. Al 12′ è D’Angelo, con un tiro da posizione defilata, a cercare la via della rete ma Bianco è ancora attento. Al 13′ terzo e ultimo cambio per i padroni di casa: Bonamonte rimpiazza Costa. I ragazzi di Di Maria, nonostante il risultato sia ormai già da tempo in archivio, continuano comunque a giocare con generosità e ad andare a caccia del gol, esponendosi anche al contropiede avversario, come capita al 17′: Pastore a due passi da Mannino colpisce la traversa, poi Teti prova a ribadire di testa in rete ma viene fermato dalla parata del numero uno di casa. Al 20′ è Camarda, servito da Bonamonte, ad andare vicino al gol ma il suo tiro dalla distanza, leggermente deviato da un avversario, termina alto di un soffio. Al 29′ Boldrini, subentrato nella ripresa, si presenta tutto solo davanti a Mannino ma calcia a lato. Al 33′ destro da fuori di Bonamonte e palla di poco a lato. Dopo averla cercata con insistenza, il Città di Messina trova al 40′ la rete che rende solo un po’ meno pesante la sconfitta: Vella riceve da Bonamonte e da fuori lascia partire un gran sinistro su cui nulla può Bianco. Nel finale ancora un’occasione per parte, con i portieri protagonisti: prima Mannino ferma Pivetta, poi Bianco si oppone in tuffo al destro di Bruno. 1-4 il finale. Al termine della gara dalla tribuna arrivano comunque applausi di incoraggiamento per il Città di Messina, chiamato ora ad una pronta reazione a partire dalla gara di domenica prossima sul campo del Licata.

Il Tabellino – Città di Messina – Battipagliese 1-4
Marcatori: 19′ pt, 32′ pt, 34′ pt Olcese (B), 10′ st Cammarota (B), 40′ st Vella (CdM).
Città di Messina: Mannino, Cucè (7′ st D’Angelo), Trovato, Buscema (1′ st Vella), Brancato, Cammaroto, Bruno, Seck, Manfrè, Camarda, Costa (13′ st Bonamonte). In panchina: Fazzino, Munafò, Portovenero, Fragapane, Cappello, Pino. Allenatore: Gaetano Di Maria.
Battipagliese: Bianco, Pastore, Anzalone, Cammarota, Barbato, Esposito, Teti (27′ st Donisa), Platone, Olcese, Manzo (34′ st Pivetta), D’Avanzo (14′ st Boldrini). In panchina: Napolitano, Fiorillo, Bravoco, Odierna, Garofalo, Volpe. Allenatore: Riccardo Petrucci.
Arbitro: Diego Provesi della sezione di Treviglio.
Assistenti: Carlo Bellini e Luca Ciacia della sezione di Palermo.
Ammoniti: 15′ pt Barbato (B), 17′ pt Costa (CdM), 25′ pt Pastore (B), 2′ st Vella.
Espulsi: nessuno.
Recupero: 0′ pt, 4′ st.

Commenta su Facebook

commenti