Serie D – Il Due Torri ritrova la vittoria dopo oltre tre mesi, piegata la Battipagliese

Serie DDueTorri-Montalto_esultanza

Dopo oltre tre mesi il Due Torri ritrova il successo piegando per 2-1 la Battipagliese al termine di una sfida giocata con il coltello tra i denti ed il cuore in gola, soffrendo sino al triplice fischio finale.

Due Torri

Due Torri

In un “Enzo Vasi” vietato al pubblico, ma con i sostenitori pirainesi visibilmente e sonoramente presenti su una circostante arteria stradale e sugli edifici prospicienti, per una giornata divenuta la “tribuna” aggiunta del tifo biancorosso.

L’undici di mister Antonio Alacqua sfata in un colpo solo due tabù stagionali quello di non aver mai vinto con le campane e di interrompere un pesantissimo digiuno di successi che durava dal 3 novembre scorso quando Guido e compagni si erano imposti sul Comprensorio Montalto che “scaccia” mille paure, sebbene la classifica resti delicata e complessa.

tifosi due torri in trasferta

tifosi del due torri in trasferta

A sbloccare il punteggio è al 7′ il centravanti Franzese, l’ex Riccione colpisce sottomisura sugli sviluppi di un corner battuto da Gaglio. L’esterno mancino, ex Orlandina e Tiger Brolo, è protagonista suo malgrado anche del provvisorio pari della Battipagliese, quando con uno svarione al 14′ consente a Teti di battere D’Agati.

Subito il gol, i pirainesi rischiano anche di patire il raddoppio ma Olcese di testa spedisce sopra la traversa, e Manzo su punizione dal limite vede la palla spegnersi sul fondo di poco.

Il Due Torri risponde con un colpo di testa di Ancione che esalta i riflessi di Bianco e con una conclusione di capitan Guido neutralizzata dall’estremo ospite. Sul finire della frazione, ancora Ancione è autore di un buono spunto con palla sull’esterno della rete, e poi ancora con un piazzato di Manzo di poco sopra la traversa.

Una formazione del Due Torri

Una formazione del Due Torri

La ripresa si apre subito con un grosso brivido per l’undici nebroideo che consente un’eccessiva libertà a Manzo che con un tiro velenoso colpisce il palo con D’Agati fuori causa. Il duello si ripete poco dopo, ma questa volta è bravo l’estremo difensore biancorosso a neutralizzare.

Le occasioni arrivano ora per l’una o per l’altra, ma imprecisione ed egoismo degli attaccanti oltre che l’attenzione dei portieri impediscono l’evolversi del punteggio.

A cambiare la sfida sono anche i cambi, Alacqua getta nella mischia Alizzi e Venuti, non rinunciando nè a Franzese nè ad Ancione ed è un segnale di coraggio che la squadra coglie. Alizzi di testa su invito di Lo Nigro non trova lo specchio della porta, mentre Venuti delizia il pubblico con le sue serpentine ed un colpo di prestigio che sorprende Bianco per il 2-1

A questo punto cambia il copione, Alacqua inserisce il difensore Zappalà e toglie Ancione, il forcing della Battipagliese s’infrange sulla difesa arroccata del Due Torri che trema sul solito Manzo e negli ampi spazi potrebbe coprire, ma è fermata per un dubbio fuorigioco.

Dopo cinque minuti di recupero arriva il triplice fischio che consegna tre punti preziosi per il morale e la classifica di un Due Torri rinfrancato e tonificato dagli innesti, è pronto al lottare sino alla fine della stagione, eventuali play-out compresi. Pirainesi ora a quota 26, distanziata di due dall’Orlandina (ad oggi salva senza passare dai play-out) sconfitta sul campo della capolista Savoia e avanti di due sul Città di Messina.

Tabellino:

Due Torri-Battipagliese 2-1

Marcatori: 7′ Franzese, 14′ Teti, 78′ Venuti

Due Torri – D’Agati, Tichetchoua, Toscano, Lo Nigro, Fantino, Librizzi, Guido (24′ st Venuti), Bica Badan, Franzese, Ancione (36′ s.t. Zappalà​), Gaglio​ (19′ st Alizzi). A disp. – Spanò, Treppiedi, Duro, Raveduto, Traviglia, Butera; All. Alacqua

Battipagliese – Bianco, Teti (14′ st Donisa), Garofalo (34′ st Volpe), Gatta, Barbato, Pastore (41′ st Odierna), Alleruzzo, Cammarota, Olcese, Manzo, Boldrini. A disp. – Viscido, Fiorillo, Anzalone, D’Ambrosio, Pumpo, Kandji; All. Squillante

Arbitro: Raffaele Agrò di Terni; Assistenti: Luigi Federico Barbagallo di Acireale e Sergio Balzarini di Enna;

Ammoniti: Librizzi (D), Garofalo (B), Lo Nigro (D), Toscano (D); Corner: 4-9; Recuperi: 3′ e 5′;

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com