Serie C Nazionale, La Costa d’Orlando ufficializza anche Fazio

Come già ampiamente anticipato nelle scorse ore in un’intervista – realizzata per Messinasportiva da Daniele Straface – al coach e direttore sportivo Peppe Condello, l’ASD Costa d’Orlando ha definito e ufficializzato anche l’ingaggio del play-guardia Antonio Fazio.

Antonio Fazio, con la divisa del Marsala

Antonio Fazio, con la divisa del Marsala

Il ragazzo, classe 1990, 185 centimetri per 84 kg, è un’atleta cresciuto nel settore giovanile dell’Orlandina Basket con cui ha esordito giovanissimo in Serie A, ed ha poi iniziato un percorso formativo che l’ha portato a San Filippo del Mela (C2), all’Amatori Messina (C1), poi a Potenza in B1.

Dopo un’anno e mezzo trascorso in terra lucana si trasferisce ai pugliesi del Martinafranca (B2), prima di tornare a calcare i parquet siciliani ancora con l’Amatori, poi a Marsala (C1) ed ora si cimenterà con la nuova Serie C Nazionale con i biancorossi del presidente Mauro Giuffrè.

«Torno a casa – racconta Fazio – con grande entusiasmo.  Il progetto della squadra è ambizioso e, più che per un fattore economico, rientro a Capo d’Orlando perché qui non vedevo una realtà del genere da molto tempo, l’ambiente mi ha stimolato. Alla Costa si lavora con i giovani e credo questo sia molto bello. Ho accumulato una discreta esperienza in giro per il Sud Italia, giocare a Capo d’Orlando mi spinge ulteriormente a fare bene».

«Conosco a menadito il campionato di C1, penso – sottolinea l’ultimo acquisto della Costa d’Orlando – quest’anno sia molto più duro rispetto al recente passato, anche se non vedo una formazione nettamente superiore alle altre. Palermo, Cefalù e Patti hanno forse qualcosina in più rispetto al resto del gruppo, ma questa squadra potrà giocarsela con chiunque. Ritengo che lavorando bene si possano raggiungere i play-off, se poi alzeremo l’asticella, meglio. Sono molto carico per questa nuova avventura, dopo due anni così così ho una voglia matta di rifarmi e per me non c’era situazione migliore che ripartire da coach Condello e da una società giovane come la nostra, ma ben organizzata e che punta a migliorarsi sul lungo periodo».

Commenta su Facebook

commenti