Secondo successo in stagione per l’Alma Patti in casa dell’Ad Maiora Ragusa

Alma PattiAlma Patti

L’Alma Basket Patti torna al successo e lo fa nel modo migliore, con una larga vittoria nel delicato match contro l’Ad Maiora Ragusa sconfitta 49-84. Le ragazze di coach Mara Buzzanca centrano la seconda vittoria esterna dopo lo stop interno imposto da Priolo e riprendono il cammino in campionato con determinazione. Cangemi e compagne hanno indirizzato l’incontro con una buona prestazione nel primo quarto chiuso 10-16, un’ottima gestione nelle frazioni centrali ed uno strepitoso finale di gara con un parziale netto di 10-32. Le atlete del presidente Attilio Scarcella hanno offerto una performance corale dominando sotto le plance con Marina Kramer, Sofia Guerrera e Rosalia Romeo tutte e tre in doppia cifra assieme a Giulia Merrina.

Alma

Time out Alma Pattiecondo successo in stagione per l’Alma PAtti

La società pattese, priva di Martina Lombardo in panchina solo per onor di firma, ha giocato in maniera impeccabile la prima frazione facendo girare bene il pallone e imponendosi a rimbalzo. Le giocatrici ospiti si sono portate subito avanti con un parziale di 0-6 consentendo al Ragusa di trovare il canestro solo a metà tempo e dalla lunetta. Visto l’andamento della gara coach Buzzanca ha fatto ruotare tutta la panchina dando ampio spazio nella frazione, ed anche nel secondo e terzo quarto, alle giocatrici più giovani.
La gara non è mai stata messa in discussione con l’Alma Basket Patti che, visti i ritmi blandi dell’incontro, non ha forzato la mano ed ha controllato l’incontro tenendo sempre le avversarie a distanza di sicurezza. Solo nell’ultima frazione, le atlete ospiti hanno accelerato il ritmo imponendo in maniera netta il proprio gioco trovando facilmente la via del canestro chiudendo la partita con un positivo 49-84. Il risultato della trasferta di Ragusa è fondamentale soprattutto per il morale dopo la sconfitta interna contro Priolo e consente al team pattese di mantenere invariato il distacco dalle prime della classe.
Adesso la testa è subito al prossimo impegno interno contro il Trapani in programma al Pala Serranò domenica 25 novembre alle ore 18.

Dichiarazioni
Mara Buzzanca, coach: «Al di là del risultato non sono pienamente soddisfatta per il gioco che abbiamo espresso oltre il primo quarto e nell’ultima frazione. Nel secondo e terzo parziale non siamo riuscite a giocare per come volevo esprimendo un gioco confusionario e questo non possiamo permettercelo. In settimana lavoreremo sugli errori che abbiamo commesso in partita e cercheremo di trovare una identità a questa squadra in modo da poter trovare le giuste alchimie per esprimere un gioco costate. Siamo un gruppo che è composto da atlete giovani e giocatrici più esperte e sto cercando di riuscire a trovare l’equilibrio che consenta a tutte di esprimersi al meglio. La prossima settimana affronteremo il Trapani in casa. Per noi sarà una partita importante per cercare di fare risultato e continuare a crescere cercando di evitare di giocare in maniera altalenante come è accaduto sino ad oggi».

Nunziella Cangemi, il capitano: «Siamo riuscite a giocare una partita di squadra e con una buona intensità difensiva e questo ci ha permesso di ottenere una importante vittoria che è fondamentale per il morale. Adesso pensiamo alla prossima partita contro Trapani. Dovremo affrontare questo impegno con la giusta mentalità perché ogni partita può riservare delle sorprese e nulla è mai scontato».

Ad Maiora Ragusa – Alma Basket Patti 49-84
Parziali: 10-16; 23-32; 39-52; (10-16; 13-16; 16-20; 10-32)
Ad Maiora Ragusa: Firrito n.e., Sammartino St. 13, Amarù 5, Fuad n.e., Gurrieri 14, Spitaleri, Gulino 4, Schembari G. n.e., Portelli, Sammartino Sa. 4, Schembari A. 9. Allenatore: Aldo Leggio
Alma Basket Patti: Tumeo, Lombardo n.e., Coppolino, Cangemi 3, Merrina 10, Sciammetta, Romeo 15, Kramer 23, Guerrera 25, D’Avanzo 8, Cucinotta. Allenatore: Mara Buzzanca.
Arbitri: Luca Moschitto di Catania e Federico Puglisi di Aci Catena (Ct)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti