Alla scoperta del Pontedera …

Sarà il Pontedera il primo avversario del Messina nella stagione 2014-15. Allo stadio “Ettore Mannucci” in palio domenica il passaggio al secondo turno preliminare di Tim Cup. Tra le due formazioni non esistono precedenti. Una vigilia, quella del club granata, scossa dalla scomparsa di Fabrizio Frassi, ex allenatore dei portieri delle giovanili, deceduto dopo una lunga malattia.

Il tecnico Paolo Indiani

Il tecnico Paolo Indiani

STORIA – Fondata nel 1912, la società è attualmente presieduta da Gianfranco Donnini. I granata, che possono vantare nella loro storia la disputa di venti campionati a livello di terza serie, non avendo mai raggiunto categorie superiori, si sono classificati all’ottavo posto nello scorso torneo di Prima Divisione, mettendo paura al Lecce nel primo turno dei playoff. La compagine toscana venne infatti battuta al “Via del Mare” soltanto ai calci di rigore, per via dello sciagurato “cucchiaio” di Pastore non andato a buon fine. Nella bacheca del club anche un Trofeo “Anglo-Italiano”, vinto in finale contro il Livorno nel 1985. Il Pontedera salì però agli onori delle cronache soprattutto nel 1994, quando piegò per 2-1 la Nazionale azzurra guidata da Arrigo Sacchi in un’amichevole di preparazione ai Mondiali di USA ’94. Rossi e Aglietti i marcatori dello storico successo conquistato a Coverciano.

L'attaccante Luigi Grassi

L’attaccante Luigi Grassi

SQUADRA E MERCATO – Inserito nel girone B di Lega Pro, il Pontedera riparte dall’esperto allenatore Paolo Indiani, già dal 2012-13 alla guida dei toscani nella stagione che culminò con la promozione in Prima Divisione. Sul fronte mercato si è registrata la partenza del bomber Andrea Arrighini, autore di 15 centri in 31 partite nell’ultimo torneo. L’attaccante classe 1990 si è trasferito all’Avellino in Serie B. Destinazione biancoverde anche per il centrocampista Paolo Regoli, approdato in Irpinia dopo le tre stagioni con i granata. Rescisso, inoltre, il contratto con Manuel Pera, che era giunto dal Poggibonsi nel mercato invernale. Robusta la rivoluzione in rosa. Dall’Empoli è arrivato a titolo temporaneo il portiere Matteo Ricci, classe 1994, già a Pontedera nella scorsa stagione. Sempre dall’Empoli è stato acquisito in prestito Simone Della Latta, centrocampista classe ’93. Sul fronte entrate, inoltre, da segnalare gli arrivi dei difensori Simone Segoni, Lorenzo Polvani e Saverio Madrigali. Quest’ultimo, proveniente dal settore giovanile della Fiorentina e tra i migliori talenti in circolazione per il reparto arretrato, si è segnalato con una doppietta nella semifinale Primavera con il Chievo, persa poi dai gigliati ai calci di rigore. Ingaggiati, quindi, i centrocampisti Francesco Di Santo, Gregorio Luperini, Leonardo Gori, Emanuele Allegra e Daniele Paparusso (tre apparizioni in cadetteria con la Ternana), gli attaccanti Matteo Tazzari e Christian Cesaretti, il quale ha militato in B tra le file di Frosinone ed Empoli. E’ tornato, infine, a vestire la casacca granata Luigi Grassi, che ha rotto con la Salernitana ed è stato ceduto nuovamente ai toscani, con cui aveva realizzato 37 gol in due campionati.

Il difensore Saverio Madrigali

Il difensore Saverio Madrigali

PRE-CAMPIONATO – In amichevole il Pontedera ha sfidato la Rappresentativa AIC, pareggiando 3-3 (centri di Bartolomei, Tazzari e Caponi), la Carrarese, ottenendo un 1-1 con gol di Cesaretti, e soprattutto il Sassuolo, cedendo 3-1 contro la formazione neroverde che milita in Serie A. Di Santo, nella circostanza, l’autore della marcatura toscana.

Commenta su Facebook

commenti