Scarponi: “Nibali sta correndo bene, è sempre tra i primi. Agnoli lo supporterà”

Michele ScarponiMichele Scarponi ha perso la vita in un drammatico incidente stradale (foto Bettini)

Tra i “gregari” che proveranno a spingere Vincenzo Nibali verso la conquista del suo secondo Giro d’Italia, dopo il trionfo del 2013, c’è anche un nome eccellente, come quello di Michele Scarponi, che una corsa rosa se l’è vista assegnare in una seconda fase, dopo la squalifica per doping di Alberto Contador, che trionfò nel 2011 sulle strade della Penisola. La sospensione portò alla revoca anche del successo al Tour del 2010, assegnato al secondo classificato, il lussemburghese Andy Schleck.

Michele Scarponi e Vincenzo Nibali i

Michele Scarponi e Vincenzo Nibali in gruppo (foto Ansa)

Intervistato durante il programma radiofonico “Ultimo Chilometro”, Scarponi ha tracciato un bilancio di come l’Astana abbia terminato la prima settimana del Giro d’Italia: “Siamo molto soddisfatti, ma soprattutto c’è molto ottimismo in squadra. Nibali ha corso molto bene fino ad oggi ed è sempre nelle prime posizioni di classifica. Non ci eravamo posti un obiettivo prima della partenza del Giro, sapevamo solo che avremmo dovuto correre bene per non perdere troppo tempo dai migliori e credo che il nostro capitano sia in una posizione di classifica perfetta per affrontare la seconda settimana”. 

“Oggi la tappa di Sestola è particolarmente difficile – prosegue Scarponi – abbiamo trascorso il giorno di riposo in tranquillità ma ora dobbiamo ricominciare a limare. Secondo me la tappa è molto difficile, non c’è un metro di pianura e anche due anni fa, quando si arrivò a Sestola, vinse un grande attaccante come Weening. Ribadisco però che siamo ottimisti e abbiamo tutti una marcia in più, a cominciare da Valerio Agnoli, che nel giorno di riposo è potuto andare a vedere il suo secondo figlio Luis Leon. La condizione di Vincenzo è in crescita e credo che lo abbia dimostrato sempre fino ad oggi”.

Commenta su Facebook

commenti