Santangiolese, Sidoti: “Prima la salvezza, ma puntiamo ai playoff”

Santangiolese, il ds Sidoti

Dopo una lunga e paziente semina per la Santangiolese sembra proprio arrivata l’ora del raccolto. Chi ben comincia è a metà dell’opera e sotto questo punto di vista Gaetano Accetta può contare su un gruppo affiatato e ormai pronto per il salto di qualità. Guai, però, a montarsi la testa perdendo di vista i reali obiettivi. Prima di tutto deve venire il mantenimento della categoria, anche se quei playoff, solo sfiorati nelle ultime stagioni, rappresentano il vero sogno. Intanto in società si contano dei nuovi ingressi: a ricoprire la carica di vicepresidente sarà l’imprenditore Giuseppe Danzè, mentre Enzo Lenzo da qui a poco diventerà il nuovo tesoriere.

Il d.s. Federico Sidoti

Il d.s. Federico Sidoti

Il direttore sportivo Federico Sidoti accoglie positivamente le forze che rendono più solido fronte societario: “Ci aiuteranno ad intraprendere un nuovo ciclo in modo più rilevante. Vogliamo proseguire un progetto in nome della continuità, raggiungere la salvezza il prima possibile e puntare a qualcosa di importante, senza montarci troppo la testa e volare troppo con la fantasia. Però vorremmo anche fare quel salto per raggiungere i playoff che nelle ultime tre stagioni abbiamo solo sfiorato. In tutto questo tempo siamo sempre stati a contatto con le zone nobili della classifica, ma solo per pochi punti non siamo riusciti a partecipare a questa importante vetrina”.

Santangiolese

La Santangiolese esulta dopo un gol

In molti quest’anno sognano di ripetere l’impresa del Torregrotta della passata stagione: “Sarebbe incredibile, noi abbiamo un nucleo storico che abbiamo riconfermato dopo tre anni e questo è un segnale importante. Da lì si può partire e programmare. Ogni campionato poi ha una sua conformazione ed una storia completamente diversa da quella dell’edizione precedente”.

Proprio sugli equilibri della prossima stagione, molto dipenderà dalla composizione dei gironi: “Se sarà confermato il raggruppamento della passata stagione vedo due squadre davanti alle altre, vale a dire Acquedolcese e Città di Messina. Credo che l’arrivo di Cardia la dica lunga sulle ambizioni della società del presidente Lo Re, ma anche l’Acquedolcese sta facendo veramente le cose in grande. Gli acquisti di Federico Città, ma anche dei due ex Sant’Agata Truglio e Carrello, mettono anche loro in lizza per il primato. Sono due società che stanno lavorando bene. Siamo ancora a metà luglio ma sin qui ci sono abbastanza elementi per poter dire che ci possa essere il replay di quanto visto lo scorso anno, cioè con due squadre a fare da battistrada e poi dietro una situazione abbastanza livellata. Ripetere lo scenario dello scorso anno sarebbe comunque difficile, anche perché vedo anche un Barcellona rinforzato così come il Camaro che sicuramente vorrà rifarsi”.

Messana-Santangiolese

Ingresso in campo Messana-Santangiolese

Sidoti, intanto, è attivo anche sul mercato: “Purtroppo abbiamo perso Limonaro per problemi lavorativi, però abbiamo chiuso con Mancuso del Sinagra e Pagliaro, che lo scorso anno è stato alla Robur. Credo che faremo ancora qualche innesto sia in difesa che in mezzo al campo”.

Commenta su Facebook

commenti