Renzi incontra Nibali: “Più che un ciclista è un riferimento per i giovani”

Nibali ricevuto dal presidente Renzi
Nibali col presidente Renzi

Nibali col presidente Renzi

”Le foto fatele a Nibali, che se le merita, e poi mandatele ai francesi, c’e’ una canzone…”. Matteo Renzi evoca il ‘Bartali’ di Paolo Conte per elogiare Vincenzo Nibali, vincitore del Tour de France 2014, ricevuto a Palazzo Chigi. Dopo aver alluso alla canzone che parla della rabbia dei francesi per la vittoria di Bartali al Tour del ’48 (”e i francesi ci rispettano, che le balle ancora gli girano…”), Renzi ha parlato del ciclista italiano come ”simbolo e punto di riferimento per i giovani”.
“La vittoria di Nibali al Tour de France è stata una esperienza straordinaria, anche per come è arrivata” – ha aggiunto Renzi, ricordando che il corridore dell’Astana – “ha preso la maglia gialla alla seconda tappa, una cosa impressionante. Chi conosce il ciclismo sa che questo signore qua ha vinto Giro e Vuelta prima del Tour. Nibali è molto più che un atleta, è un simbolo e sono felicissimo di averlo a Palazzo Chigi. Durante il Tour gli ho mandato messaggini dicendogli che lo aspettavamo e lui è venuto con la maglia gialla, quindi è una grande vittoria dell’Italia e anche un sogno straordinario di un campione che a mio giudizio è un punto di riferimento per i più giovani. Sono felice di ospitarlo qui e sono sicuro che tutti gli italiani gli sono grati per le emozioni che ci ha regalato”.

Ovviamente emozionato Nibali che consegnando la maglia gialla a Renzi ha dichiarato: “Sono contento di essere qui, speriamo che questo appuntamento si rinnovi con un altro successo importante, magari presto”.

Nibali col presidente Renzi

Nibali col presidente Renzi

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti