Rebus sulla composizione dei gironi di A2. Trapani e Orlandina inserite al Nord?

Orlandina BasketL'Orlandina Basket durante un time-out

Dopo annunci cui sono seguite repentine smentite di varia natura da parte del presidente della LNP Pietro Basciano in relazione alla nuova composizione dei gironi di serie A2, alla fine è stata partorita la “bozza” dei due raggruppamenti A e B, che sarebbe la seguente: GIRONE A: Torino, Biella, Casale Monferrato, Tortona, Bergamo, Treviglio, Urania Milano, Orzinuovi Mantova, Verona, Udine, Piacenza, Trapani e Capo d’Orlando. GIRONE B: Ferrara, Forli, Cento, Ravenna, Pistoia, Chieti, San Severo, Latina, Eurobasket Roma, Stella Azzurra Roma, Rieti, Napoli, Scafati e Caserta.

Serie A2

Un derby tra Orlandina e Trapani

Qualora confermati, questi due gironi rappresentano in modo evidente una suddivisione Nord-Sud che prenderebbe il posto di quella precedente Est-Ovest. Ciò che risalta all’occhio sono i nomi dei due club siciliani Trapani e Capo d’Orlando inseriti nel Girone A, quello settentrionale. Alle porte di una stagione alla quale i club chiedono senza indugio un risparmio di spese logistiche nei trasferimenti, alla base di questa scelta ci sarebbero quindi motivi di tratte aeree con voli da Palermo e Catania per gli aeroporti di Torino e Milano. Però accanto a questi andranno considerati anche i trasferimenti in pullman, che faranno lievitare inevitabilmente i costi complessivi. Anche nel Girone B con gli aeroporti di Napoli, Roma, Bologna e Forlì sarebbe possibile volare da e per la Sicilia. E anche qui ci saranno i trasferimenti in pullman. E allora perché le uniche due squadre siciliane sono inserite nel Girone A? Nei prossimi giorni conosceremo gli sviluppi di una vicenda intricata, che è destinata a fare discutere.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva