Il Rally del Tirreno primo ostacolo d’agosto per la Scuderia Phoenix

La Scuderia Phoenix affila le armi in vista del Rally del Tirreno, gara valida per la Coppa Italia 3ª Zona. Le strade a ridosso dei Monti Peloritani accoglieranno nella notte tra sabato 6 e domenica 7 agosto ben dodici equipaggi del sodalizio jonico.

Phoenix

Peppe Nucita – Scuderia Phoenix

Alle 22 si aprirà il parco partenza, da dove il primo concorrente lascerà la pedana di partenza un minuto dopo la mezzanotte. Saranno nove le prove speciali sulle quali si articolerà il rally, tre crono da percorrere tre volte: “Colli 4 Strade” Km 9,50, passaggi alle 0.54, 4.15, 7.36 – “Rometta” Km 9,50, passaggi alle 1.38, 4.59, 8.20 – “New Roccavaldina” Km 8,45, passaggi alle 2.30, 5.51, 9.12. Traguardo finale a partire dalle 10.30 con Cerimonia di Premiazione sul palco arrivo. In totale il percorso di gara misura 244,02 Km di cui 82,35 di prove speciali. Il numero 1 è stato assegnato a Giuseppe Nucita e Nico Salvo (nella foto in alto) sulla Peugeot 207 Super 2000. Il driver santateresino ed il copilota messinese, portacolori del Team Phoenix, hanno già vinto l’edizione 2011 e si ripresentano in gara con il coltello fra i denti. Con il numero 4, ancora su 207 del Leone, i messinesi Giovani Santamaria e Tindaro Cutrona a caccia prima di tutto di quella fortuna che non è stata d’aiuto nelle ultime edizioni. Con due ruote motrici in meno su Renault Clio super 1600 si presenteranno il rientrante Danilo Novelli, sicuro protagonista in coppia con Maurizio Messina, e Giovanni Celesti, anch’esso con un navigatore esperto come Marco Pollicino. Su Clio, ma di classe N3, anche Francesco e Jessica Miuccio. Nell’agguerrita classe K10 si cimenterà Mario Lisa insieme a Salvatore Giorgianni con una Peugeot 106, come Paolino Fragale ed Agatina Triolo in classe A6. Per Fragale non sarà di certo facile primeggiare nella classe più tosta della gara, in quanto dovrà confrontarsi con le auto gemelle dei compagni di team Mimmo Gangemi (navigato da Loredana Ordile), Marco Toscano (in coppia con Cristian La Torre) e Valerio Rizzo (coadiuvato alle note da Giuseppe Buscemi). Occhi puntati anche verso la più piccola, ma ugualmente agguerrita, classe N2 con le 106 condotte da Giuseppe Oieni e Giuseppe Arena, rispettivamente navigati da Stefano Calderone e Andrea La Bella.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com