Una punizione di Kosovan piega l’Acireale. L’Igea Virtus sfreccia, a -4 dal Troina

La punizione di Kosovan che segna l'1-0 ed i tre punti per i giallorossi

L’Igea Virtus non si smentisce e dopo la battuta d’arresto di una settimana si rialza subito: al “D’Alcontres-Barone” ci pensa Kosovan a piegare 1-0 l’Acireale e confermare così i giallorossi in piena zona play-off. Senza gli infortunati Santamaria e Aveni, mister Peppe Raffaele si affida a Ingrassia tra i pali, Sarcone e D’Antonio sulle fasce con Dall’Oglio e Fontana al centro della difesa; Pitarresi, Giovanni Biondo e Biondi a centrocampo con Kosovan e Merkaj a sostegno di Fioretti.

Tanasiy Kosovan

Il match-winner Tanasiy Kosovan, che la decide con una punizione

Il tiro alto di Biondi, alto dopo un minuto, è l’occasione che apre le ostilità e un match che, nelle prime battute, è subito di marca giallorossa: al 12′ Kosovan serve in area Fioretti che controlla e conclude di destro ma Barbieri blocca. Un minuto dopo Merkaj viene messo giù in area, il contatto è netto ma l’arbitro sanziona l’attaccante per simulazione. Gli acesi si vedono al 17′ con Cocimano, che entra in area e conclude con un diagonale che si perde sul fondo. I locali gestiscono con ordine il possesso e al 26′ Pitarresi intercetta una respinta corta della difesa e calcia dal limite, ma il suo destro è alto. Al 33′ grande occasione per Kosovan che, dopo un ottimo spunto di Giovanni Biondo sulla sinistra, colpisce male da buona posizione e manda a lato.
Nella ripresa, il primo tentativo (46′) è di Pannitteri ma Ingrassia blocca sul primo palo, quindi, al 50′, Giovanni Biondo allarga per Merkaj, insidioso cross basso con Barbieri che, in uscita, anticipa Fioretti.

Igea Virtus

L’Igea Virtus torna adesso al quarto posto, a quattro punti dalla capolista

Tre minuti dopo, invece, ancora Biondo pesca in area Merkaj, ma il colpo di testa finisce a lato. L’Igea insiste e ci prova dalla distanza con Kosovan (punizione parata) e Pitarresi (destro alto), ma la superiorità si concretizza al 62′ quando Kosovan, con un potente e splendido sinistro su punizione da 30 metri, batte l’estremo difensore ospite. Sull’1-0 i giallorossi amministrano con attenzione il vantaggio e anche la girandola di cambi non incide. Dopo un altro sinistro da fuori di Kosovan, parato da Barbieri, si arriva all’87’ quando Sciannamè, in area, tocca la sfera con la mano e l’arbitro non può che concedere il rigore. Dal dischetto va Pitarresi ma Barbieri si salva con l’aiuto del palo. L’Acireale resta in partita e si getta in avanti, creando le migliori occasioni solo nel recupero: al 91′ e al 95′ Tumminelli ci prova da posizione ravvicinata ma ingrassia è superlativo e, con due prodigiosi interventi, chiude la porta e sancisce la meritata vittoria dei giallorossi, che escono tra gli applausi dei tifosi.
L’1-0 conferma l’Igea Virtus in zona play-off, accorcia sul Troina e resta in scia di Vibonese e Nocerina: Dall’Oglio e compagni, quarti a quota 47, superano un altro ostacolo e nel prossimo turno faranno visita alla Cittanovese.

IGEA VIRTUS-ACIREALE 1-0
Marcatori: 17′ st Kosovan
Igea Virtus: Ingrassia, Fontana, Dall’Oglio, D’Antonio, Pitarresi, Sarcone, Biondo G., Biondi, Fioretti (22′ st Biondo S.), Kosovan, Merkaj (16′ st Kacorri). A disp.: D’Amico, Bucolo, Cuzzilla, Gatto, Messina, Ferrante, Rotella. All.: Raffaele
Acireale: Barbieri, Tumminelli, Manes, Schiavino, Lordi, Alvarez (32′ st Aloia), Cocimano (21′ st Barraco), Giarruso (8′ st Palermo – 29′ st Tribulato), Pannitteri (10′ st Di Stefano), Lo Nigro, Sciannamè. A disp.: Kuzmanovic, Dadone, Lombardo, Reina. All.: Infantino
Arbitro: Pelagatti di Livorno
Assistenti: Treve di Seregno e De Angelis di Roma 2
Ammoniti: Merkaj (I), Dall’Oglio (I), Palermo (A), D’Antonio (A), Barraco (A)

Commenta su Facebook

commenti