Pronto riscatto del Cocuzza che espugna Catania ed alimenta il sogno playoff

Il roster del Cocuzza San Filippo del Mela
Il roster del Cocuzza San Filippo del Mela

Il roster del Cocuzza San Filippo del Mela

Aggiornando il detto verrebbe da dire buona la seconda per il Cocuzza San Filippo del Mela del tecnico reggino Francesco Romeo che cancella con gli interessi la preventivabile sconfitta, subita all’esordio di seconda fase, contro la corazzata Aretusa Siracusa. Nella seconda partita della Poule Promozione i filippesi, ancora privi dell’estro del play-guardia argentino Caula, andato a referto ma senza calcare il parquet per via dei problemi fisici, passano col punteggio di 67-60 sul campo della formazione universitaria di Catania.
Gli etnei, alle prese con una classifica deficitaria, non ambiscono a posizioni di vertice ma specialmente in casa sono cliente scomodo per tutti e la vittoria del team della città del Mela rappresenta un’importante addizione di fiducia in vista dei prossimi impegni. La gara vede una partenza fulminante degli ospiti che nel primo quarto giocano senza sbavature, scappando a tredici punti di vantaggio e lasciando il Cus a soli due punti nei primi dieci minuti (parziale di 2-15). La sfida cambia completamente registro nel secondo quarto con gli uomini allenati da Malagò che rientrano prepotentemente in gara, risalendo sino al meno tre.

Il play Melone (Cocuzza)

Il play Melone (Cocuzza)

All’intervallo lungo capitan Albana e compagni mantengono la doppia cifra di vantaggio sul punteggio di 23-33. Dopo l’intervallo lungo il duo catanese formato da Pennisi e dall’esperto Grasso, pivot arrivato a campionato in corso da Paternò, suonava la riscossa locale ma il Cocuzza era freddo e non permetteva agli avversari di prendere coraggio. La bravura sotto i tabelloni del bulgaro Balev, unita alla sapiente regia di Terrana (25 punti per il giocatore nisseno) e dal vivace Scozzaro (11) era determinante per San Filippo che amministrava la gara senza patemi, chiusa su un comodo più sette, centrando quindi due punti importanti che, contemporaneamente alla sconfitta di Cefalù, riportano San Filippo al quarto posto in condominio con Licata. Si tratta della migliore situazione emotiva in vista della decisiva sfida casalinga di sabato prossimo in programma con la terza forza del campionato, la Nova Virtus Ragusa che può disporre di uno dei roster migliori della categoria. Sarà una gara delicata ma questo Cocuzza sta dimostrando di potersela giocare anche con compagini che non fanno mistero di puntare alla promozione nel campionato nazionale.

Cus Catania-Cocuzza 60-67

Parziali: 2-15; 23-33 (21-18); 38-48 (15-15); 60-67 (22-19)
Cus Catania: Abramo 1, Grasso 18, Dinicola, Bonaccorsi 2, Fichera, Pennisi 14, Martello, Lo Faro 8, Porto 10, Chisari n.e. Leonardi 7, Sigillo. All: Malagò
Cocuzza: Di Paola, Terrana 25, Melone, Imbesi, Scozzaro 11, Paulesu, Albana 12, Rizzo, Cocuzza ne, Colica 3, Caula ne, Balev 16. All: Romeo
Arbitri: Caci e Attard

Il pivot bulgaro Niky Balev, autore di 15 punti

Il pivot bulgaro Niky Balev, autore di 16 punti

Commenta su Facebook

commenti