Progetto L’Atelier, ultimo incontro del Laboratorio Performativo di Management culturale e incontro-laboratorio “Il gioco delle parti”

Il gioco delle partiIl gioco delle parti

Ultimo appuntamento, martedì 26, dalle 9.30 alle 13.30, nei locali dei Scienze Cognitive dell’ateneo peloritano, col Laboratorio performativo di Management culturale, organizzato nell’ambito del progetto L’Atelier, dal Teatro Vittorio Emanuele di Messina, in collaborazione col dipartimento. Il “Focus 4” proporrà un approfondimento su “La promozione. Strumenti di valorizzazione e mediazione con il pubblico” a cura di Lara Mastrantonio, responsabile promozione di Romaeuropa Festival, parteciperà Corrado Russo, manager dei programmi internazionali per il Teatro di Messina e ideatore del progetto L’Atelier. I primi tre appuntamenti del Laboratorio hanno permesso di analizzare le caratteristiche di un progetto europeo, di riflettere su come trasformare un’idea in un progetto finanziabile, alla presenza di Andres Teres Morte, vicepresidente della Fondazione Fabbrica Europa di Firenze, mentre venerdì scorso Agnès Henry, responsabile sviluppo progetti per Extrapole di Parigi, ha dialogato con gli studenti su come accompagnare e seguire gli artisti sul piano organizzativo, tra sostenibilità economica e strategie di visibilità. Il Laboratorio performativo di Management culturale rappresenta una occasione preziosa per confrontanti con chi opera nel settore dell’organizzazione e della progettazione di eventi culturali in un’ottica di scambio e di condivisione. Rientra tra le attività del progetto N.O.W, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma Creative Europe – Cooperation Projects 2014 i cui partner sono Extrapole (Francia), Fabbrica Europa (Italia), Indisciplinarte (Italia), Latitudes Contemporaines (Francia), Lokal (Islanda), Mom/Elvivero (Spagna), Trafò (Ungheria), Wp Zimmer (Belgio). Partner associati invece, il teatro Vittorio Emanuele di Messina, Laure Fernandez ed Eric Vautrin – NoTHx (Thalim-Cnrs), Sismògraf (Spagna), Carole Salis – CRS4 (Italia), Ann Olaerts (osservatore critico-Belgio). N.O.W, progetto triennale, vuol creare le basi per la creazione di un polo di competenze transnazionali, partendo da una pratica comune a tutti i partner, da cui intraprendere un percorso di ricerca sperimentale.

progetto NOW

progetto NOW

Sono inoltre aperte le iscrizioni al primo incontro-laboratorio rivolto al pubblico del Teatro di Messina denominato “Il Gioco delle parti”. Da questa stagione “Il tempo dello Spettatore” prevede una serie di laboratori, tenuti dalle compagnie ospiti del programma del Teatro Vittorio Emanuele.

Il progetto ha l’obiettivo di svelare le dinamiche e i metodi che stanno dietro uno spettacolo compiuto, per condurre lo spettatore alla comprensione del testo, dei personaggi in scena e delle scelte registiche. Un’occasione davvero unica per addentrarsi nella fase della creazione. Primo incontro sabato 30 gennaio, quando un artista della compagnia in scena con lo spettacolo “Don Giovanni” di Molière per la regia di Alessandro Preziosi, terrà un laboratorio, aperto a un pubblico di non addetti ai lavori, in una delle sale del Teatro. Per partecipare basta inviare una mail con i propri dati e il proprio recapito telefonico a formazione@teatrovittorioemanuele.it, mettendo in oggetto “partecipazione al gioco delle parti”. Il laboratorio è a numero chiuso ed è gratuito.

Per partecipare è consigliata la visione dello spettacolo nei giorni che precedono l’incontro (Giovedì 28 o Venerdì 29).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti