Prende il via la nuova stagione dell’Orlandina, pazza idea Flynn per il play

Interno PalaFantozzi

Ha preso ufficialmente il via nel pomeriggio di mercoledì la stagione 2014/15 dell’Orlandina Basket, fresca di ammissione in Serie A dove la società paladina si era già distinta per tre stagioni agonistiche dal 2005 al 2008.

Giulio Griccioli, neo coach dell'Orlandina Basket

Giulio Griccioli, neo coach dell’Orlandina Basket

Un momento certo particolare e ricco di emozioni sia per i vertici societari quanto per la tifoseria. Al timone della squadra un nuovo coach, con il senese Giulio Griccioli a raccogliere il testimone da Gianmarco Pozzecco, ed una squadra molto rinnovata ed ancora in attesa di ulteriori tre innesti per completare un roster in cui spiccano le riconferme di Matteo Soragna, Gianluca Basile e Dominique Archie.

Nel pomeriggio la squadra si ritroverà presso la sede sociale in Via Beppe Alfano per poi raggiungere il resort del Borgo Abacena di Tripi che per il secondo anno consecutivo sarà la sede prescelta per la prima fase del ritiro che si protrarrà sino al prossimo 31 agosto quando gli atleti e lo staff rientreranno a Capo d’Orlando.

Dominique Archie

Dominique Archie

Quello presso la sede del club, tuttavia, sarà un raduno a ranghi ridotti in cui oltre al coach ed ai vari collaboratori tra cui gli assistenti Gennaro Di Carlo e David Sussi, ci saranno i soli Soragna, Basile, il “nuovoCorrado Bianconi ed il giovane play Marco Strati, un prodotto del settore giovanile che sarà stabilmente aggregato alla prima squadra.

Diversamente Archie, e gli altri americani Austin Freeman e Dario Hunt, e l’ex play azzurro Andrea Pecile hanno già raggiunto la struttura ricettiva del Borgo Abacena e lì in serata incontreranno i nuovi compagni. A Tripi si inizieranno a gettare le fondamenta per il nuovo gruppo e si lavorerà ad un mirato programma a cura del riconfermato preparatore Walter Allotta tra esercizi aerobici e piscina preliminari al lavoro di preparazione atletica.

Nel mentre il direttore sportivo Giuseppe Sindoni è al lavoro per completare il roster con ore di frenetiche tra contatti con agenti e trattative in corso. Il primo obiettivo sarà quello del ritorno del centro croato, ma con passaporto italiano, Sandro Nicevic, e poi sulla scelta del play e di un’ala piccola, con l’orientamento di puntare su due elementi statunitensi con all’attivo nel basket europeo, in discesa le quotazioni per i “rookie“.

Il preparatore Walter Allotta al lavoro in un riscaldamento pregara

Il preparatore Walter Allotta al lavoro in un riscaldamento pregara

I  nomi sul taccuino sembrano i soliti già circolati da Larry Drew Jr, Michael Snaer (ex Brindisi), e Xavier Silas ma nell’ultime ore – condizionale d’obbligo – avrebbe preso corpo una trattativa suggestiva con il play “free agentJonny Flynn (1989), ex NBA con Minnesota, Houston e Portland, reduce da esperienze in Australia e Cina.

Nel frattempo prosegue con buoni riscontri, oltre 200 le tessere rinnovate con l’esercizio della prelazione, la campagna abbonamenti denominata “#Next Level” (promo video) che da quest’oggi – martedì 26 – sarà libera con la possibilità di procedere all’acquisto delle card (risparmio del 30% o del 20% sul costo dei singoli tagliandi per i sottoscrittori oltre che vantaggi commerciali) oltre che presso la sede sociale, nei punti vendita cittadini della Tabaccheria Valenti e dell’Agenzia Viaggi Nebrodi&olie, e negli oltre novanta esercizi convenzionati Ticket One, anche direttamente dal web sui siti: www.orlandinabasket.it o www.ticketone.it.

 

Commenta su Facebook

commenti