Il “Pomeriggio Benessere” alla C.T.A. Kennedy con Silvia Bosurgi e Maria Ruggeri

Foto di gruppo alla C.T.A. Kennedy

Il “Pomeriggio Benessere”, che si è svolto lo scorso 26 ottobre presso la C.T.A. Kennedy, Comunità Terapeutica Assistita per pazienti psichiatrici di Saponara, è stato un’occasione per riflettere sul significato di “benessere” e di “stile di vita sano”. L’evento nasce come momento conclusivo di un più ampio programma riabilitativo denominato “Progetto Benessere”. Questo progetto ha visto coinvolti per un periodo di 6 mesi gli ospiti della struttura, che in questo arco temporale si sono impegnati per l’apprendimento di nozioni teorico-pratiche sui temi del benessere, dell’alimentazione, dello sport e dello stile di vita salutare.

Silvia Bosurgi al C.T.A. Kennedy

Silvia Bosurgi alla C.T.A. Kennedy

Il “Pomeriggio Benessere” ha rappresentato il momento conclusivo di tale percorso e uno spazio di riconoscimento per gli ospiti che hanno attivamente investito le loro energie in questo progetto. A tal proposito, loro stessi hanno presentato i risultati del lavoro svolto davanti ad una piccola platea. Nel corso del pomeriggio sono intervenute diverse figure in rappresentanza di istituzioni e associazioni locali, ma anche del mondo dello sport. Ospite d’onore è stata la campionessa olimpica Silvia Bosurgi. La pallanuotista, in forza alla Waterpolo Despar Messina, ha fornito la sua testimonianza rispetto all’importanza dello sport nella sua vita, invitando a riflettere sull’impegno e gli sforzi necessari per il raggiungimento dell’obiettivo che si era prefissata. La sua presenza ha creato un clima di coinvolgimento, poiché gli ospiti della C.T.A. le hanno rivolto diverse domande e ciò ha portato ad un positivo confronto sul tema della valenza dello sport.

Un momento del "Pomeriggio Benessere"

Un momento del “Pomeriggio Benessere”

Rispetto a quest’area è intervenuta anche la campionessa di atletica leggera Maria Ruggeri, che in prima persona si impegna a seguire gli ospiti presso il campo di atletica di Villafranca Tirrena  e che ha sottolineato i benefici che gli stessi hanno ricevuto attraverso lo sport. Il pomeriggio si è concluso con un buffet di pietanze realizzate secondo ricette salutari. Questo evento è stato un momento rilevante per sancire l’importanza dell’integrazione tra la struttura riabilitativa e il territorio, in ottica di apertura e dando valenza al lavoro di rete. Un’occasione per sottolineare che lo scopo della Riabilitazione Psichiatrica è condurre verso “uno stile di vita sano”, in cui anche le relazioni con il contesto sociale allargato rivestono un’importanza fondamentale.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti