Il “Pomeriggio Benessere” alla C.T.A. Kennedy con Silvia Bosurgi e Maria Ruggeri

Foto di gruppo alla C.T.A. Kennedy

Il “Pomeriggio Benessere”, che si è svolto lo scorso 26 ottobre presso la C.T.A. Kennedy, Comunità Terapeutica Assistita per pazienti psichiatrici di Saponara, è stato un’occasione per riflettere sul significato di “benessere” e di “stile di vita sano”. L’evento nasce come momento conclusivo di un più ampio programma riabilitativo denominato “Progetto Benessere”. Questo progetto ha visto coinvolti per un periodo di 6 mesi gli ospiti della struttura, che in questo arco temporale si sono impegnati per l’apprendimento di nozioni teorico-pratiche sui temi del benessere, dell’alimentazione, dello sport e dello stile di vita salutare.

Silvia Bosurgi al C.T.A. Kennedy

Silvia Bosurgi alla C.T.A. Kennedy

Il “Pomeriggio Benessere” ha rappresentato il momento conclusivo di tale percorso e uno spazio di riconoscimento per gli ospiti che hanno attivamente investito le loro energie in questo progetto. A tal proposito, loro stessi hanno presentato i risultati del lavoro svolto davanti ad una piccola platea. Nel corso del pomeriggio sono intervenute diverse figure in rappresentanza di istituzioni e associazioni locali, ma anche del mondo dello sport. Ospite d’onore è stata la campionessa olimpica Silvia Bosurgi. La pallanuotista, in forza alla Waterpolo Despar Messina, ha fornito la sua testimonianza rispetto all’importanza dello sport nella sua vita, invitando a riflettere sull’impegno e gli sforzi necessari per il raggiungimento dell’obiettivo che si era prefissata. La sua presenza ha creato un clima di coinvolgimento, poiché gli ospiti della C.T.A. le hanno rivolto diverse domande e ciò ha portato ad un positivo confronto sul tema della valenza dello sport.

Un momento del "Pomeriggio Benessere"

Un momento del “Pomeriggio Benessere”

Rispetto a quest’area è intervenuta anche la campionessa di atletica leggera Maria Ruggeri, che in prima persona si impegna a seguire gli ospiti presso il campo di atletica di Villafranca Tirrena  e che ha sottolineato i benefici che gli stessi hanno ricevuto attraverso lo sport. Il pomeriggio si è concluso con un buffet di pietanze realizzate secondo ricette salutari. Questo evento è stato un momento rilevante per sancire l’importanza dell’integrazione tra la struttura riabilitativa e il territorio, in ottica di apertura e dando valenza al lavoro di rete. Un’occasione per sottolineare che lo scopo della Riabilitazione Psichiatrica è condurre verso “uno stile di vita sano”, in cui anche le relazioni con il contesto sociale allargato rivestono un’importanza fondamentale.

Commenta su Facebook

commenti