Play Volley, Fazio: “Siamo un bel gruppo di persone con una idea comune della pallavolo”

Prima Divisione femminileLa Play Volley di Prima Divisione femminile

Una scommessa vinta in un anno e mezzo. Ne ha fatto di strada la Play Volley dal Luglio 2017, mese in cui ha iniziato a muovere i primi passi nel panorama sportivo barcellonese. Una realtà di giovane costituzione guardandone la carta di identità, ma composta da persone con alle spalle diverse stagioni nel mondo della pallavolo, sia in ambito tecnico che dirigenziale. Ognuno ha messo le proprie conoscenze al servizio del progetto, dando un apporto fondamentale per bruciare le tappe.

Play Volley Under 14 16 maschile

La Play Volley affronta con lo stesso gruppo i campionati maschili Under 14 e 16

Il 2018 lo ricorderemo sicuramente come un anno incredibilmente positivo – ci racconta Domenico Faziostiamo raccogliendo i primi frutti della scelta di dare vita a questa nuova realtà. L’esperienza maturata in tantissimi anni di lavoro fuori e dentro il campo ci aiuta ogni giorno nel portarne avanti la crescita dal punto di vista strutturale e tecnico. In questa stagione, grazie all’accordo di collaborazione avviato con la Pol. Barcellona 95 del presidente Antonio Campo, abbiamo intrapreso un percorso di consolidamento che ci vede attivi sia nel settore maschile che in quello femminile. Disputiamo infatti due campionati con i ragazzi (Under 14 e Under 16) e ben cinque con le ragazze (Under 13, Under 14, Under 16, Under 18 PGS e Prima Divisione). La scelta di partecipare a così tanti campionati deriva dalla necessità di dare ad ognuno dei nostri tesserati la possibilità di disputare almeno un torneo perché le emozioni della gara sono uniche e vogliamo farle vivere a tutti. È chiaro che si tratta di un super lavoro, ma la soddisfazione di vedere le nostre maglie vestite da così tanti atleti ci ripaga di ogni sacrificio. Oggi contiamo su circa settanta tesserati tutti in età da campionati agonistici, e siamo convinti che la partnership con la Polisportiva Barcellona 95 nel corso degli anni ci aiuterà a ramificarci con ancora più incisività nella nostra città”.

Foto di gruppo della Play Volley Barcellona

Foto di gruppo della Play Volley

Non soltanto quantità, perché con il lavoro stanno iniziando ad arrivare i risultati, anche se Fazio è consapevole che la strada è ancora tutta da percorrere. “I risultati in questa prima fase di stagione ci premiano e la cosa non può che essere motivo di soddisfazione, ma la priorità è di favorire la crescita di atlete, società ma anche dell’intero movimento pallavolistico barcellonese, vogliamo avvicinare sempre più giovani a questo sport. Nel settore femminile il campionato di serie di riferimento è la Prima Divisione, che stiamo disputando con un organico eterogeneo dal punto di vista dell’esperienza e del trascorso pallavolistico. A qualche atleta reduce dal campionato di Serie C disputato con la Pol. Barcellona 95 (Rosangela Puliafito, Conti, Ragusi, Ferrara, Genovesi, Isgrò) abbiamo affiancato il gruppo giovanile che ha disputato il campionato di Seconda Divisione nella passata stagione e tre atlete provenienti dall’Hodeir Barcellona. Nel settore giovanile abbiamo avviato dei percorsi di collaborazione con altre società ed in particolare con l’Athlon Pace del Mela per quanto riguarda l’Under 18 e l’Under 16 maschile e, per gli stessi campionati con il settore femminile, con la Pallavolo Oliveri”.

Play Volley Under 16

La Play Volley Under 16

La struttura societaria vede al vertice la presidentessa Nunziata Accetta con vicepresidente Manuel Torre, i consiglieri sono Giuseppe Fazio, Ivano Galia, Andrea Sottile e Giovanni Fazio. Lo staff tecnico comprende oltre a Domenico Fazio, Enza Torre e Vincenzo Foti. “Ci piacerebbe ampliare il numero dei dirigenti e degli allenatori. Vorremmo coinvolgere gente appassionata come noi, che abbia come requisito principale quello di essere scevra da ogni tipo di interesse personale e che abbia voglia di condividere un’idea di pallavolo che deve nascere dal settore giovanile e che solo secondariamente deve puntare a disputare campionati di livello più alto. Purtroppo non è facile trovare persone che abbiano voglia e disponibilità di tempo da dedicare a qualcosa che non ti dà risalto immediato. Parlare di sviluppo del settore giovanile è facile, mettere in pratica ciò che si dice è molto più complicato”.

La mission della Play Volley è quella di investire tempo e risorse nel settore giovanile per creare una struttura che duri nel tempo e che non sia legata a doppio filo alle disponibilità economiche del momento. “Questa strada è la più impervia perché non ti dà garanzie di successo. Chi opera nel settore giovanile sa benissimo che tanti anni di buon lavoro sul campo non ti restituiscono necessariamente risultati di alto livello, perché la costruzione di un atleta è influenzata da tantissimi fattori e bisogna fare i conti purtroppo con la piaga della dispersione in età post scolastica. Crediamo però che valga la pena provarci e soprattutto, pur essendo ambiziosi, non vogliamo fare voli pindarici per stare al passo con altre realtà. La Play Volley nasce a Barcellona, opera a Barcellona, è retta da barcellonesi e la propria attività si rivolge soprattutto ai giovani della nostra città. Se saremo bravi e fortunati tra qualche stagione disputeremo campionati di livello più alto, ma il cuore dell’attività resterà sempre il settore giovanile. Di pari passo vogliamo farci conoscere a più operatori commerciali, in maniera da coinvolgerli e spingerli ad affiancare il loro marchio alla nostra società, creando una rete tra attività commerciali ed imprenditoriali cittadine e la squadra. Le risposte che abbiamo ottenuto in questa stagione ci fanno ben sperare. La gente conosce la nostra attività, ne apprezza la qualità e come viene presentata e questo per noi è motivo di orgoglio

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti