Pitino: “Ci manca qualche punto. Messina penalizzato, merita più rispetto”

Acr MessinaIl Messina ringrazia i tifosi per il sostegno (foto Paolo Furrer)

Il direttore sportivo del Messina Marcello Pitino ha analizzato il delicato momento attraversato dalla squadra negli studi di Rtp, ospite della trasmissione Antenna Giallorossa: “Ci mancano dei punti, considerate le prestazioni offerte avremmo meritato qualcosa in più. Soltanto nel secondo tempo di Avellino ho visto un passo indietro. La gara con la Viterbese per quanto era stato creato era praticamente vinta. Sarebbe stato importantissimo portarla a casa, considerato che il calendario non era affatto agevole. È stato un inizio di fuoco e lo sapevamo”.

Marcello Pitino

Il direttore sportivo del Messina Marcello Pitino (foto Paolo Furrer)

Il dirigente ha commentato la prova dai due volti offerta in Irpinia: “Nel primo tempo la squadra ha offerto un’ottima prestazione. Sulla ripresa non cerchiamo attenuanti. Dobbiamo assumerci le nostre responsabilità. Tre partite in una settimana dopo un lungo ritiro e le ultime due sedute con un gran caldo hanno inciso. Sono mancate freschezza e brillantezza. Nelle partite precedenti invece eravamo stati presenti fino all’ultimo minuto in modo importante”.

In Campania hanno pesato alcune assenze, che hanno imposto un ulteriore ringiovanimento della rosa: “Noi stiamo giocando con sei under. La mancanza di personalità può farsi sentire. Ci stanno venendo meno elementi come Fazzi e Versienti, che per motivi fisici non è stato rischiato. Curiale aveva una caviglia gonfia. Camilleri era alla prima gara giocato per intero. Chi ci doveva trascinare in questo momento sta faticando e quindi sono mancate le accelerazioni giuste. Sono elementi di categoria che presto daranno il loro contributo”.

tifosi Messina

I tifosi del Messina ad Avellino (foto Paolo Furrer)

Pitino invoca maggiore attenzione e rispetto: “Siamo una società sana, che non ha peso specifico in Lega. Con il Crotone siamo stati penalizzati, domenica Filì è stato ammonito dopo cinque minuti. Non ci viene assegnato un rigore a favore da un anno (l’ultimo risale a Paganese-Messina 4-4, prima giornata dello scorso torneo, ndc). Quando alziamo la voce veniamo squalificati e inibiti. Ci sarà da soffrire ma vogliamo uscirne in fretta. Speriamo di recuperare gli elementi di categoria che purtroppo sono rimasti fermi ai box”.

Un messaggio anche per i tifosi: “Daremo il massimo, il cento per cento per dare certezze tecniche e risultati. Li ringraziamo per il loro grande supporto e vogliamo che loro ci seguano come hanno fatto fino ad adesso. Accettiamo ovviamente le critiche legittime”. 

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma