Il Pistunina si conferma nei minuti di recupero: primo brindisi stagionale in casa del Randazzo

Antonio De Salvo, match winner del Pistunina in casa del Randazzo (scatto di R.S.)

I minuti di recupero si confermano favorevoli al Pistunina che, all’esordio esterno nel girone B di Promozione, va ad espugnare il “San Giacomo” di Castiglione di Sicilia, dimora casalinga del Randazzo, centrando così la prima affermazione stagionale in assoluto tra Coppa Italia e campionato. Sotto di una rete nel primo tempo, dopo l’intervallo i rossoneri di Miano sfoderano le unghie prima pareggiando in avvio e poi capovolgendo il punteggio, nel secondo dei quattro minuti di recupero finali concessi dalla terna arbitrale, grazie all’esordiente Antonio De Salvo (in alto, nella foto di R.S.), subentrato in avvio di match ad Espinosa e tesserato venerdì scorso. Una convocazione, quella del match-winner, dell’ultimissima ora, dato che non figurava neppure nell’iniziale lista dei convocati, rispetto alla quale ha dato forfait Minissale. Tra i diciotto giocatori in distinta c’era persino il “diesse” Mortelliti, tesserato anche come atleta
La cronaca: Randazzo in vantaggio al 16’ grazie a Scandurra che, sugli sviluppi di un angolo battuto da Corrente, salta più in alto di tutti. Pistunina che dopo 24’ perde per infortunio il giovane terzino destro Carlos Espinosa. I padroni di casa potrebbero anche raddoppiare poco dopo con lo stesso Scandurra, al 31’ con Corrente (clamoroso palo) e al 36’ con Mavica. Messinesi che si fanno vedere invece al 14’ con Santino Munafò e alla mezz’ora con Cardillo.

Daniele Bonura (scatto di R.S.)

Daniele Bonura (scatto di R.S.)

Nella ripresa rientra in campo un altro Pistunina, che fa soffrire la squadra di casa: al 7’ arriva il pari di capitan Daniele Bonùra autore di un sinistro al volo. Tra i locali entra Caserta che avrebbe anche l’occasione per riportare in vantaggio i suoi, ma calcia debolmente tra le braccia di Di Pietro. Tra l’altro il Randazzo resta anche in dieci uomini (espulso l’esperto Caggegi per somma di ammonizioni). Un’inferiorità numerica che contribuisce a mettere ulteriormente in bilico la gara degli ormai irriconoscibili locali, sino al 47’ quando il neo acquisto De Salvo regala il successo al Pistunina sugli sviluppi di un contropiede

RANDAZZO-PISTUNINA 1-2
RANDAZZO: Calderone, Spampinato, Franco, Finocchiaro, Catania, Caggegi, Fornito (24’st Nicita), Modica, Scandurra, Corrente, Mavica (11’ st Caserta). Allenatore Currenti.
PISTUNINA Di Pietro, Espinosa (24’ pt De Salvo), Campo, Bonura, Angerame, De Maria, Romeo, Munafó S. (1’st Foresta), Fugazzotto, Ingemi, Cardillo (23’st D’Angelo). Allenatore  Miano.
ARBITRO: Orlandi di Siracusa (Assistenti Ensabella e Ristagno di Enna)
RETI:16′ pt Scandurra , 7′ st Bonura , 47′ st De Salvo
NOTE: Espulso Caggegi (somma di ammonizioni). Recuperi 0’ e 4’

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti