Pistunina, in 23 all’allenamento inaugurale: avvio morbido, c’è persino il pallone

La prima giornata di lavoro del Pistunina (scatto di R.S.)

Ventitrè atleti presenti per il Pistunina (Promozione) che ha avviato la preparazione al “Messina Sud” di S.Margherita, agli ordini del trainer Nello Miano e del preparatore atletico prof. Paolo Cicciò. Unici assenti giustificati Santino Munafò (tre giorni di ferie) e per motivi di lavoro Minissale e Foresta. Sempre per impegni lavorativi, De Maria si è invece allenato da solo con qualche ora di anticipo rispetto ai compagni. Seduta di lavoro differenziata per Fugazzotto e Ghartey, quest’ultimo sempre sul piede di partenza: il “diesse” Mortelliti si sta adoperando al massimo per accontentare il desiderio del ragazzo di militare almeno in Serie D. Tra gli “arruolabili” c’è anche il “sempreverde” Pippo Ficarra, uno tra i “veterani” che a 50 anni corre ancora come un ragazzino, esempio di serietà e vita regolata che da sempre lo contraddistinguono.

Salvatore Trovato, uno dei volti nuovi in casa Pistunina (scatto di R.S.)

Salvatore Trovato, uno dei volti nuovi in casa Pistunina (scatto di R.S.)

Soddisfatto il mister Nello Miano, il quale ha riservato alla squadra un primo allenamento tutto sommato “morbido”, con la presenza persino del pallone, in attesa però d’intensificare i carichi di lavoro: “Ho trovato i ragazzi in buone condizioni, d’altronde è gente che non si ferma mai partecipando a diversi tornei estivi. Non esiste quindi il rischio che siano fuori condizione”. Grazie anche alla disponibilità dell’impianto di calcetto acquisito dal Pistunina a Tremestieri, in contrada Roccamotore, e una serie di macchinari acquistati dal presidente Velardo, il tecnico roccalumerese- assieme al prof. Cicciò -stanno meditando di svolgervi nei prossimi giorni degli allenamenti specifici improntati sulla forza e sulla reattività. In merito al calendario di lavoro dei prossimi giorni, è confermata la partitella in famiglia del 9 così come restano da fissare la data e il luogo dell’amichevole pre-Coppa Italia (probabilmente con il Due Torri di Antonio Venuto).

 

Commenta su Facebook

commenti