Per Nucita un buon sesto posto nel CIR al Rally Italia Sardegna

Nucita e Princotto al Rally Italia in Sardegna

Il giovane talento dell’ACI Team Italia alfiere del Team Phoenix ha lottato fino all’ultimo sulle prove sterrate sarde conquistando punti nella classifica del Campionato Italiano Rally con la Peugeot 207 Super 2000 del Team LB Tecnorally.

Ha lottato fino alla fine, Andrea Nucita, per fare esperienza sulle strade sterrate dell’11° Rally Italia Sardegna che ha chiuso in dodicesima posizione assoluta e sesta posizione nella classifica di Campionato Italiano Rally al suo primo appuntamento su terra con la Peugeot 207 Super 2000. Protagonista sin dal via il giovane componente dell’ACI Team Italia è rientrato in gara nella seconda tappa con la formula del Rally2 ed è riuscito a guadagnare punti importanti.

Andrea Nucita e Giuseppe PrinciottoDa subito si era distinto nella prova spettacolo di venerdì sera a Cagliari, chiudendo in terza posizione. Il pilota messinese ha continuato a convincere la sua guida su terra nella prima tappa, poi diversi inconvenienti hanno accompagnato la sua gara sulle insidiose prove sarde. Ma il giovante talento, alfiere del Team Phoenix, è riuscito a testa alta a portare a termine con la 4×4 francese, preparata dal Team LB Tecnorally, il quarto appuntamento del Campionato Italiano Rally portando a casa sei punti utili in ottica campionato, che gli fanno mantenere la quarta posizione nella massima serie tricolore. Inoltre è riuscito a maturare un’importante esperienza su terra con una vettura a trazione integrale, grazie anche all’apporto del team ennese che è riuscito a ripristinare la vettura dopo l’uscita di strada di ieri e dei tecnici Pirelli che hanno supportato Andrea nella scelta dei pneumatici ottimali per affrontare questa impegnativa gara.

Andrea Nucita

Andrea Nucita

Dopo tutte le difficoltà siamo riusciti a portare a termine la gara e questo è già un buon risultato. Il ritmo di gara è stato in crescendo e per me ogni chilometro in più ha significato tanta esperienza, per questo ho voluto proseguire ad ogni costo, rientrando con il Rally2. Certo le due forature, la rottura del semiasse, l’interfono difettoso ci hanno rallentato, poi la toccata di ieri ha compromesso la corsa. Qui in Sardegna i percorsi sono belli ma davvero impegnativi, lo sapevamo e ce l’abbiamo messa tutta. – le parole di Andrea Nucita a termine della gara – Adesso analizziamo i dati raccolti, ma soprattutto guardiamo avanti all’impegno con la Federazione per l’Aci Team Italia e al Rally di San Marino”.

I prossimi impegni per il talentuoso pilota siciliano saranno, infatti, legati al primo evento formativo presso la Scuola Federale Aci Csai a Vallelunga per il progetto dell’Aci Team Italia per il quale è stato scelto assieme ad una selezione di giovani piloti italiani e subito dopo, all’inizio di luglio, il Rally di San Marino in cu troverà nuovamente strade sterrate su cui continuare il suo apprendistato su terra.

L’11° Rally Italia Sardegna è stato vinto da Basso-Granai, seguiti da Scandola-D’Amore a 1’32.9 e Andreucci-Andreussi a 2’16.2.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva