Per l’Ottica Sottile Barcellona impresa al tie break a Partanna

Barcellona… Che cuore! Neanche due infortuni sono riusciti a stoppare la voglia di vincere dei ragazzi di Enza Torre. Che la partita non sarebbe stata una passeggiata lo si sapeva sin dall’ufficializzazione dei calendari. Ma che la stessa in itinere prendesse i tratti del thriller con contorni da tragedia greca (mai paragone fu più azzeccato vista anche l’ubicazione geografica) non se lo sarebbe immaginato proprio nessuno. Con Crisafulli rimasto ai box per la terza uscita consecutiva, é adesso piena emergenza a posto 3, perché a fare compagnia al forte centrale dell’Ottica Sottile si sono aggregati capitan Gigi Mazzeo, messo ko nel secondo set dal classico contrasto a muro finito male, e Salvo Biondo, che entrato a sostituirlo, ha giocato soltanto alcuni scampoli di secondo e terzo set prima di “perire” anche lui con analogo infortunio. Una esterefatta Enza Torre diciara- “mai successo nulla di simile nella mia carriera di giocatrice e di allenatrice” le parole del tecnico barcellonese che getterà nella mischia il giovane Fugazzotto, che avrà il merito di metterci il cuore, la grinta ed anche il carattere e sarà uno dei protagonisti dell’epico successo nella sfida di Partanna. Andando alla cronaca il primo set, unitamente all’ultimo sarà quello più bello ed emozionante con le due squadre che daranno vita ad uno spettacolo davvero entusiasmante, fatto da difese eccezionali e colpi di attacco degni di nota. Barcellona ha il merito di sbagliare molto meno e soprattutto di lavorare finalmente in maniera più efficace al servizio, mettendo in crisi l’ottima difesa belicina, e buttando di fatto fuori causa i centrali di casa. L’Ottica Sottile continua a martellare da posto 4, i padroni di casa accusano il colpo e cedono il set.

L'infortunio occorso al capitano dell'Ottica Sottile

L’infortunio occorso al capitano dell’Ottica Sottile

Inizia con identica trama il secondo parziale. Partanna é imprecisa e molto fallosa, Barcellona si rilassa anch’ essa un po ma ciò nonostante riesce a mantenere a distanza di sicurezza gli avversari, fino, come detto pocanzi, al primo “ko tecnico” subito in casa Morgan. Mazzeo é costretto a lasciare il campo e L’Ottica Sottile dopo una prima reazione accusa il colpo, non giocando praticamente più. Dal 12 a 8 per la squadra del D.s. Galia si passerà infatti in men che non si dica al 25 a 16 ed al conseguente 1-1 per la squadra di casa.
Nel terzo set Barcellona ha il merito di resettare le idee e nonostante nel corso del parziale perda anche Biondo, con un carattere enorme riesce ad imporsi con un sonoro 25-9 nel momento in cui chiunque sarebbe crollato. La reazione dei ragazzi allenati da Antonio Ragona non si fa però attendere. Il quarto set é tutto di marca trapanese con un’Ottica Sottile ritornata timida ed insicura. Il quinto set, nel complesso é la degna conclusione di un match giocato a sprazzi da ambo le formazioni. Parte forte l’Atria Volley Partanna accumulando un vantaggio di tre punti. Marchetta però non ci sta e prende per mano i suoi, portandoli al cambio campo in svantaggio di un solo break. Da questo punto in poi sarà un monologo ospite.
Barcellona si porta avanti (9-11) Ragona intuisce il problema, chiama time-out ma sarà tutto inutile. Saitta, subentrato in corso d’opera a Di Lorenzo, mette a segno subito un ace di importanza capitale ma dopo però sbaglia il servizio. Sarà di fatto questo l’ultimo punto messo a referto dai padroni di casa che da questo momento in poi cederanno completamente l’iniziativa, sbagliando ben due contrattacchi e subendo un muro-tetto dal solito Marchetta. Sempre il numero 4, dalla linea nove metri darà il colpo di grazia alla difesa avversaria. Finisce nel tripudio dei barcellonesi che tornano dalla provincia di Trapani con due preziosissimi punti. Resta ferma però l’emergenza in una infermeria mai vista nella storia più e meno recente dell’Ottica Sottile così affollata e per di più nello stesso reparto. La situazione é ancora più delicata in vista del prossimo match di campionato, in programma nel posticipo di lunedì a Capaci, in cui contro un avversario da prendere con le pinze la squadra del Presidente Fazio arriverà sicuramente con gli uomini contati, ma con la certezza di avere un gruppo davvero forte, unito e capace di lottare contro ogni avversità.

La gioia a fine gara dei giocatori barcellonesi

La gioia a fine gara dei giocatori barcellonesi

Atria Volley Partanna – Ottica Sottile Barcellona 2-3
Set: (21-25, 25-18, 9-25, 25-18, 10-15)
Atria: Atria N., Marchese, Brucia, Tigri,Di Maggio, Dico, Campo. Caracci, Calandro, Benaazzouz. Atria G., Atria S. (L). All. Ragona
Ottica Sottile: Mazzeo, Catania (L), Marchetta. Trifilò, Di Lorenzo, Saitta, Parisi, Biondo, La Macchia, Accetta, Fugazzotto. All. Enza Torre

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti