Pepe: “Non sono al top ma stringo i denti. Puntiamo ad una grande partita”

Scontata la squalifica Enrico Pepe si candida al ritorno in campo. Il difensore, tra i fedelissimi di Grassadonia, ha superato quasi del tutto i guai fisici che lo hanno frenato nel corso dell’estate. “Ho avuto un piccolo infortunio in ritiro – spiega – però questa settimana mi sono allenato con la squadra. La condizione non è delle migliori, ho ancora dei piccoli fastidi, ma stringo i denti e lavoro con i compagni”. 

Un'efficace chiusura di Enrico Pepe (foto Paolo Furrer)

Un’efficace chiusura di Enrico Pepe (foto Paolo Furrer)

All’esordio in Lega Pro ha dovuto assistere da spettatore, complice lo stop dovuto all’espulsione rimediata a Bassano in Supercoppa. “A Barletta impegno e cattiveria non sono mancati, chi è sceso in campo ha dato il massimo per cercare di portare a casa dei punti. Le critiche ? Non le condivido. Un episodio, alla fine, ha deciso la sfida. Ora vogliamo disputare una grande partita contro la Lupa Roma e speriamo di vincere. Il 3-5-2 ? Per ora abbiamo lavorato su questo modulo, non so se il mister vorrà cambiare qualcosa alla vigilia”.

La Lupa Roma ha stupito all’esordio piegando il Lecce e si preannuncia come un ostacolo non facile da superare per il Messina. “Troveremo di fronte una buona squadra che ha battuto il Lecce alla prima giornata. Si tratta di una neopromossa che gioca con grande entusiasmo, ma la affronteremo come se dovessimo sfidare una squadra blasonata. Vogliamo vincerle tutte”.

Enrico Pepe, Nigro e Bucolo (foto Paolo Furrer)

Enrico Pepe, Nigro e Bucolo (foto Paolo Furrer)

La marcia di avvicinamento al match è stata caratterizzata da sedute in orari mattutini per consentire a Pepe e compagni di abituarsi alle 12.30 del calcio d’inizio. “Non è facile, in questi casi occorre fare colazione alle 9.30, ma non deve essere un alibi. Bisogna giocare una bella partita e pensare di gara in gara. Vogliamo onorare al meglio questo campionato che si preannuncia di alto livello e con tanti giocatori in grado di fare la differenza. Noi, però, abbiamo un grande gruppo”.

Questa l’intervista video con il difensore Enrico Pepe:

Commenta su Facebook

commenti