Parte “TennistavolOltre”, a Messina la scuola pilota del progetto nazionale

presentazione a Roma di TennistavolOltre

Sarà l’Istituto d’Istruzione Superiore “Verona Trento” di Messina la scuola pilota del progetto nazionale “TennistavolOltre” che la Federazione Italiana Tennistavolo ha avviato per l’anno scolastico 2018-2019. Con il contributo della Fondazione Vodafone Italia che attraverso il bando OSO – Ogni Sport Oltre sostiene l’iniziativa e del Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza di Consiglio dei Ministri, in tutto il Paese verrà realizzata un’azione di formazione e informazione sul tennistavolo nelle scuole e, in particolare, nelle classi dove sono inseriti alunni con disabilità fisica o mentale, al fine di favorire il passaggio dall’attività motoria allo sport da parte degli alunni con disabilità e di promuovere il Tennistavolo come strumento di recupero sociale.
I numeri dell’iniziativa che coinvolgerà oltre 60 province in Italia, danno le dimensioni straordinarie dell’impegno della Fitet e di OSO – Ogni sport Oltre. L’obiettivo è di far fare attività a circa 1000 alunni con disabilità, aggiornare 100 insegnanti e coinvolgere complessivamente nel progetto circa 20.000 persone su tutto il territorio italiano.

logo tennis tavolOltre

L’avvio di questo progetto avverrà nelle prossime settimane a Messina, dove l’istituto “Verona Trento”, guidato dalla dirigente Simonetta Di Prima sarà il laboratorio delle esperienze che saranno poi trasferite da gennaio in poi nel resto d’Italia. E’ stato il Segretario Generale della Fitet, Giuseppe Marino, a comunicare alla scuola siciliana la decisione del Presidente della Federazione Renato Di Napoli di coinvolgerla in maniera così significativa il “TennistavolOltre”.

“La scelta è caduta sull’Istituto Verona Trento – spiega lo stesso Marino – dopo la positiva recente esperienza vissuta nel medesimo istituto per il progetto europeo “Sport4Everyone”. A Messina sarà realizzato un format che sarà replicato successivamente in tutti gli altri istituti scolastici del territorio nazionale che aderiranno alla nostra iniziativa”. Il coordinatore del progetto pilota di Messina sarà Alessandro Arcigli, direttore tecnico delle nazionali paralimpiche della Federazione tennistavolo.

Ad inizio mese al Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti il progetto “TennistavolOltre” era stato presentato alla stampa alla presenza anche del presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, di Maria Cristina Ferradini, Consigliere Delegato della Fondazione Vodafone Italia, Giovanna Boda, Direttore Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e Antonino Mancuso dell’ufficio scolastico regionale del Lazio.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti