Panchine, il toto-allenatore delle messinesi. Palmeri e Cambria i più richiesti

Palmeri e CambriaPalmeri e Cambria

L’allenatore prima di tutto. E’ questa la linea di pensiero della maggioranza delle società sportive, che cominciano a muoversi in vista della prossima stagione. Quelle ancora senza guida tecnica non nascondono infatti una certa fretta di abbozzare un progetto che possa far gola ad un mister, nuovo o da riconfermare, per assicurarsene il tesseramento.  E così, in provincia di Messina, è partito il valzer degli allenatori, da risolvere in tempo per l’inizio del calciomercato.

Rocca

Santino Bellinvia potrebbe essere contattato dal Due Torri a breve

In serie D, la panchina più calda è quella del Due Torri. Dopo due strabilianti campionati, Antonio Venuto può sicuramente dirsi sazio. Il tecnico messinese sta vagliando più soluzioni, pur allontanandosi per lui le possibilità ACR Messina e Reggio Calabria. Sarebbe allora pronto Santino Bellinvia, che troverebbe la possibilità di tornare in serie D dopo l’esperienza con la Tiger Brolo. L’ipotesi piace, da una parte e dall’altra, ma non ci sono ancora stati contatti ufficiali. Di certo il Due Torri esclude la possibilità di ripartire da un direttore sportivo e si riprenderà dalla linea giovane e low cost, con un occhio di riguardo per la situazione contrattuale di molti giovani.

In Eccellenza, sono vacanti le panchine di Rocca di Caprileone e Torregrotta. Partendo dal sodalizio biancazzurro, coincide con oggi la deadline accordata tra la società e Santino Bellinvia per una sua eventuale riconferma. Il nodo della questione riguarda i programmi del club, che dovrebbe avere necessità di allontanarsi dallo straordinario secondo posto raggiunto quest’anno. Anche qui andrà chiuso un ciclo e non è un mistero che la dirigenza debba confrontarsi con numerosi calciatori che sembrano avere le valigie in mano. Organico a parte, sarebbero stati avviati dei contatti con Francesco Palmeri e Salvatore Cambria. Entrambi, in queste ore, discuterebbero con la società sulle prospettive di mercato. Nessuno dei due, infatti, si preoccuperebbe di restare svincolato ed aspettare una chiamata a stagione in corso. Nel caso non si raggiunga un accordo, il Rocca potrebbe guardarsi intorno, ma sembra ancora lontana l’ipotesi di contatti con Massimo Bontempo o l’ex Calogero Vicario.

Benedetto Granata cederà alle lusinghe del Torregrotta?

Benedetto Granata cederà alle lusinghe del Torregrotta?

A Torregrotta, al contrario, ci sarebbe già un piano di azione chiaro quanto all’organico. La scelta del tecnico potrebbe quindi richiedere ben poco tempo, posto che la dirigenza punta a valorizzare i propri giovani ed inserire pochi e mirati innesti in squadra.  I rossoblù hanno già indicato la priorità: si tratta di Benedetto Granata, che pur essendosi detto disponibile a continuare il proprio percorso col Barcellona, avvierebbe tranquillamente un dialogo con la società torrese per ereditare la panchina lasciata libera da Giannicola Giunta. In caso contrario, un’altra pista porta dritta a Salvatore Cambria. Da escludere, invece, un ritorno di Antonio Alacqua.

Sul versante jonico, lo Sporting Taormina attende ancora qualche giorno prima di venire allo scoperto per, ancora una volta, dichiarare amore a Marco Coppa. Il tecnico catanese sarebbe pronto a firmare, sulla base di un progetto che dovrebbe restare ambizioso. L’unico intralcio potrebbe essere rappresentato da una eventuale proposta shock all’allenatore, maturo, lo sanno sia lui che la società, per un nuovo salto di qualità. In caso di saluti, sarebbe indicato il nome di Saro De Cento.

In Promozione, quasi tutte le squadre manterranno invariato il nome del proprio allenatore. Le scelte di Santangiolese e Terme Vigliatore rischiano però di muovere le acque. A queste due panchine, se ne aggiunge in potenziale una terza, data la possibilità che rinasca il calcio a Capo d’Orlando. Pronosticando l’atteso e definitivo forfait dell’Orlandina, in città si lavora per acquisire un titolo o per creare un club ex novo. Nel centro paladino, potrebbe quindi ripetersi il ballottaggio Palmeri-Cambria, a prescindere dall’organigramma societario, ma non è da escludere che riceva una chiamata anche Pippo Perdicucci.

Andrea Ioppolo è corteggiato dalla Santangiolese per il secondo anno consecutivo

Andrea Ioppolo è corteggiato dalla Santangiolese per il secondo anno consecutivo

Il nome dell’allenatore brolese circola anche a Sant’Angelo di Brolo, ma la dirigenza deve ancora prendere una posizione. Il ds Federico Sidoti avrebbe già contattato qualche giocatore, con la voglia di garantirsi una stagione di buon livello, ma prende tempo quanto alla panchina. In testa ci sarebbe Andrea Ioppolo, timoniere di lungo corso del Sinagra che era già stato sondato nella scorsa stagione. Difficile che Francesco Palmeri, dopo cinque stagioni, sia disposto a continuare, nonostante gli ottimi rapporti che intercorrono tra lui e la società. Sfuma, invece, la possibilità di contattare Francesco Nardi, che ha già un accordo verbale con L’Iniziativa San Piero Patti e dovrebbe firmare a breve.

Nardi sarebbe stato sondato anche dalla neopromossa Terme Vigliatore, che dovrebbe uscire a breve con il nome del nuovo tecnico. Su tutti c’è Michele Cataldi, ma non è da escludere che si parli anche con Pippo La Rocca e Giuseppe Alizzi, che ha lasciato il ruolo di presidente nel Barcellona P.G. appunto per prepararsi all’esordio in panchina.

The following two tabs change content below.
Enzo Cartaregia

Enzo Cartaregia

Cronista sportivo da sempre, in MessinaSportiva da ancor prima. Cresciuto sui campi di calcio, si dedica anche all'approfondimento ed alla pallacanestro

Commenta su Facebook

commenti