Le pagelle di Messina-Catanzaro

Benvenga calcia il pallone (foto Maricchiolo)

Iuliano 6 Non può nulla allo scadere su Rigione, lasciato colpevolmente solo dalla difesa del Messina. In precedenza, attento sulla girata di Fofana e nell’ordinaria amministrazione, non aveva vissuto un pomeriggio di grande impegno.

Altobello 5.5 La corsia esterna non è la sua collocazione naturale e si vede. Qualche sbavatura di troppo. E la rete dell’1-1 arriva proprio sulla sua fascia di competenza.

Benvenga 5.5 Dirottato a sinistra per sopperire alla squalifica di Donnarumma. Deve adattarsi e va in affanno, contro clienti comunque non facili da controllare. Non riesce a proporsi in avanti e si fa talvolta trovare fuori posizione.

Bucolo 6.5 Tra i migliori. Lavoro costante in pressing e tanta intensità. Duella in mezzo al campo con l’ex compagno Maiorano. Ammonizione esagerata che scatena le proteste dalla panchina.

Il giallo a  Bucolo

Il giallo a Bucolo (foto Maricchiolo)

De Bode 6 Rappresenta l’autentica sorpresa nell’undici titolare, con Silvestri ed E. Pepe invece in tribuna. Sfiora subito il gol, con una deviazione sottomisura sulla punizione di Pepe. Si fa sentire, anche con le maniere forti, quando c’è da controllare Fofana. Sale in ritardo in occasione dell’1-1 di Rigione.

Stefani 6.5 Dietro è una roccia. Al momento dell’assegnazione del penalty questa volta non si sono dubbi. E’ lui a prendere palla e ad incaricarsi della battuta, trasformando con una conclusione ben angolata. La beffa firmata Rigione gli toglie la soddisfazione del gol partita.

V. Pepe 5 Altra prestazione sottotono. Si segnala in apertura di gara su calcio piazzato per l’assist a De Bode, ma poi gira a vuoto e non riesce mai a incidere. Svagato.

Damonte 5.5 Assente a Martina Franca, rientra senza brillare. Niente sussulti, si limita al lavoro in fase di contenimento in mezzo al campo.

Orlando 6.5 L’uomo in più del Messina. Dai suoi piedi nascono le maggiori iniziative. Ci prova personalmente e fà da sponda per i compagni. Gli manca solo il gol, ma è astuto nell’azione che origina il penalty per il contrasto con Rigione. (dal 38’ st Gaeta sv)

Bjelanovic 5.5 La voglia c’è e lo dimostra con tanto lavoro sporco. Aiuta anche in ripiegamento, ma commette qualche indecisione, vedi l’errato retropassaggio che libera al tiro Fofana. Non è nemmeno fortunato e nella ripresa fallisce da terra la rete del possibile vantaggio. La prima marcatura stagionale resta così un miraggio. (dal 34’ st Corona sv)

La grinta di Orlando

La grinta di Orlando (foto Maricchiolo)

Bonanno 5.5 Buona volontà, ma poco costrutto. In avvio di ripresa manda alto con una conclusione a giro. (dal 17’ st Nigro 6 Chiamato in causa nell’ultima mezz’ora dà un contributo diligente in termini di sostanza).

Le pagelle del Catanzaro: Bindi 6, Daffara 6, Di Chiara 5.5 (42′ st Squillace sv), Vacca 5.5 (31’ st Barraco 6.5), Rigione 6.5, Ferraro 6, Pagano 6 (18’ st Martignago 6), Maiorano 6.5, Fofana 6, Ilari 6, Kamara 5.5.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com