Otto “clean sheet” consecutivi, in casa dell’Acr Messina non si passa

Arcidiacono e GiofrèArcidiacono e Giofrè non sono al top della condizione (foto Giovanni Chillemi)

L’unica sconfitta al “Franco Scoglio” è arrivata quando il calendario dava l’Fc come squadra che ospitava la stracittadina. In undici gare casalinghe l’Acr Messina non ha mai perso e ha collezionato 27 punti su 33, contro i 13 incamerati in trasferta, con l’unica pecca dell’assenza del pubblico sugli spalti causa Covid. Dati alla mano, il segreto della capolista sta soprattutto qui: nel suo fortino la formazione di Novelli non conosce praticamente ostacoli. L’attacco si è inceppato in appena due occasioni, vedi i pareggi a reti bianche con Licata e Cittanova, riuscite ad arginare Foggia e soci con il loro muro difensivo.

Cascione e Sabatino

Un raddoppio difensivo di Cascione e Sabatino (foto Giovanni Chillemi)

Numeri spaventosi non soltanto per l’attacco, capace di realizzare 21 centri (praticamente due a gara) nell’impianto di San Filippo, ma soprattutto dalla retroguardia. Il successo per 3-0 contro il Rotonda ha determinato l’ottavo “clean sheet” consecutivo. Già, perché dal 2-2 con la Gelbison dello scorso 6 dicembre i giallorossi non subiscono gol nei match interni, con prima Lai e poi Caruso rimasti sempre imbattuti.

Sabatino e Lomasto (talvolta rimpiazzati da Boskovic in caso di squalifiche o infortuni), con Cascione e Giofrè esterni, a fare da diga invalicabile davanti al proprio portiere. L’ultimo a bucare la rete è stato Uliano, che al 32’ portò sul momentaneo vantaggio (1-2) i cilentani siglando la doppietta personale e, in generale, ad infliggere la terza marcatura incassata dall’Acr Messina tra le mura amiche dopo quella dell’acese De Felice. Da lì, recuperi esclusi, 777 minuti senza gol al passivo al “Franco Scoglio”. Quasi un girone intero. L’ultimo ko interno risale al 2 febbraio 2020, 0-1 contro il Marina di Ragusa, poco prima del lockdown e dello stop allo scorso campionato per il Covid. Una vita fa in tutti i sensi.

Lai

Una presa sicura del portiere Lai

La striscia casalinga dell’Acr Messina:
Acr Messina-Biancavilla 1-0
Acr Messina-Acireale 2-1
Acr Messina-Gelbison 2-2
Acr Messina-Castrovillari 1-0
Acr Messina-Paternò 1-0
Acr Messina-San Luca 2-0
Acr Messina-Troina 6-0
Acr Messina-Licata 0-0
Acr Messina-Sant’Agata 3-0
Acr Messina-Cittanova 0-0
Acr Messina-Rotonda 3-0

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva