Orlando: “Una gioia indescrivibile. Successo dedicato ai tifosi ed al presidente”

Un gol da favola, nel derby dello Stretto, alla prima gara con la maglia giallorossa. La notte del “Granillo” è stata davvero magica per Luca Orlando: “Non potevo cominciare meglio, quasi un sogno per me. In settimana avevo capito quanto ci tenesse la gente al derby e questo successo ci da grande carica per il proseguo del campionato. Avevo purtroppo saltato per squalifica la sfida con la Lupa Roma, ma il mister, che mi conosce bene e mi ha visto crescere, mi ha dato fiducia e ho cercato di ripagarla nel migliore dei modi. Sarei potuto arrivare a Messina già a gennaio scorso, ma l’Aversa Normanna mi bloccò. In estate ero svincolato per scelta ed aspettavo l’occasione giusta che è arrivata e adesso voglio godermela a pieno. Con i compagni mi sono trovato subito a mio agio”.

Il match-winner Orlando

Il match-winner Orlando

La sua rete, valsa un successo indimenticabile, la descrive così:Donnarumma è rientrato dal mancino al destro, io ho fatto un movimento alle spalle del difensore centrale ed ho pensato di anticiparlo sul primo palo, l’ho presa di tacco ed è andata nell’angolo opposto. Una gioia indescrivibile che devo ancora realizzare a pieno”.

E’ un Messina che deve ancora crescere, come ammette Orlando, ma che dal derby può trarre nuova linfa: “Abbiamo disputato una gara di attesa, soffrendo specie nel primo tempo una buonissima Reggina, pericolosa con Insigne. Sapevamo, però, che poteva arrivare per noi l’occasione importante, anche al 90′, e l’abbiamo sfruttata al meglio, attendendo il momento giusto per colpire. Il pubblico? Al di là della rivalità le due tifoserie hanno regalato una bellissima cornice. I sostenitori del Messina, inoltre, sono stati spettacolari, ci hanno atteso a Villa San Giovanni prima della partita per applaudirci. Questa vittoria è dedicata a loro ed al presidente Torrisi che ha da poco perso il papà”.

Commenta su Facebook

commenti