Orlandina a quota 100, batte Ravenna e vola sul 2-0 nella serie playoff

BenfappBenfapp-Ravenna

Con una strepitosa prestazione corale l’Orlandina Basket batte Ravenna per 100-83 e si porta sul 2-0 negli Ottavi di Playoff di Serie A2 LNP. Un primo tempo da 61 punti realizzati e ben 6 uomini in doppia cifra consentono alla squadra di coach Sodini di mantenere il fattore campo nella serie e giocarsi il match point già nella prossima partita a Ravenna.

Una gara sulla falsariga di quella precedente, con i biancoazzurri che prendono possesso dell’incontro già nel primo quarto, andando in vantaggio in doppia cifra grazie soprattutto all’esperienza e alle giocate di Joe Trapani, autore di 17 punti, rimanendo poi in controllo nella seconda frazione di gioco, grazie anche ad un ottima prova difensiva con 4 stoppate e 8 recuperi di squadra, limitando al meglio le bocche di fuoco avversarie.

Benfapp

Matteo Laganà

Oltre a Trapani, Brandon Triche segna 23 punti con 8 assist e 5 rimbalzi. 17 punti per Matteo Laganà, che chiude con 4/6 da tre punti, 14 punti per Jordan Parks, limitato dai falli a soli 21’ di gioco. Doppia-doppia, la prima in carriera in A2 per Joseph Mobio con 11 punti e 10 rimbalzi, mentre Capitan Bruttini va a referto con 10 punti e 8 rimbalzi. Ma passiamo alla cronaca dell’incontro.

Il quintetto schierato da coach Sodini, in assenza di Simone Bellan out day-by-day per un problema al ginocchio, è composto da Triche, Neri, Parks, Trapani e Bruttini. Coach Mazzon risponde con Marino, Smith, Cardillo, Masciadri e Hairston.

Ad aprire le danze è Joe Trapani con la tripla, Hairston muove il tabellino ospite e quattro punti di fila di Bruttini portano subito sul +5 la Benfapp (7-2). Smith e Cardillo con le triple provano a tenere attaccata Ravenna, ma il fallo tecnico a Mazzon e l’espulsione per il suo assistente, Alessandro Lotesoriere, mandano Triche in lunetta a fare 3/3, Laganà la mette da tre e quattro punti consecutivi di Trapani fanno volare la Benfapp sul +12 (22-10). Con le triple di Marino e Masciadri Ravenna prova a rientrare, ma con cinque punti di Laganà e cinque di Joe Trapani l’Orlandina chiude il primo quarto sul +18 (36-18).

La tripla Smith apre il secondo quarto, ma con Bruttini e la tripla di Laganà la Benfapp vola sul +20 (41-21). Ravenna non demorde e con le triple di Jurkatamm e Cardillo si riavvicina fino al 43-30. Mei risponde dall’arco, realizza anche Montano, ma l’inchiodata ad una mano di Triche infiamma il PalaSikeliArchivi. La OraSì dimostra di averne ancora e con Smith e Montano torna sul -9 (50-41). Sono Triche, Bruttini e Mei a ristaccare i paladini, con la tripla di Trapani e il 2/2 di Triche dalla lunetta a mandare le squadre negli spogliatoi sul 61-46.

Serie A2

Joe Trapani

I primi punti del terzo quarto sono di Parks, che poi vola a stoppare Hairtson, Smith fa 3/3 in lunetta, poi Bruttini inchioda a due mani in contropiede, Parks mette la tripla e Trapani porta Capo d’Orlando sul +24 (73-49). Hairston è preciso in lunetta e dalle mani di Jurkatamm arrivano i primi punti dal campo di Ravenna nel terzo parziale, dopo 6’ dal rientro dagli spogliatoi. Parks e Laganà riportano la Benfapp sul +24 (80-56), ma con un parziale di 8-0 firmato da Smith, Masciadri e Montano la OraSì chiude il quarto sotto solo di 16 lunghezze.

Le triple di Mei e Mobio aprono l’ultimo quarto riportando Capo d’Orlando sul +23 (86-63). Smith prova a tenere vive le speranze ospiti, ma è Triche-show: prima stoppa Hairston, poi mette la tripla e poi ancora chiude il gioco da tre punti (92-70). Con due triple consecutive di Smith e due punti di Jurkatamm Ravenna torna sul -14 (92-78), Mobio si fa valere sotto le plance, Masciadri e Montano aggiustano il loro score personale nel garbage-time e la tripla di Laganà chiude la gara sul 100-83.

Benfapp Capo d’Orlando – OraSì Ravenna 100-83
Parziali: 36-18; 61-46; 80-64
Benfapp Capo d’Orlando: Bruttini 10, Trapani 17, Laganà 17, Parks 14, Mobio 11, Murabito, Mei 8, Triche 23, Bellan n.e., Galipò, Neri, Donda n.e. Coach: Marco Sodini.
OraSì Ravenna: Tartamella, Hairston 11, Smith 31, Montano 13, Jurkatamm 9, Cardillo 10, Marino 3, Masciadri 7, Rubbini, Seck, Gandini n.e., Baldassi n.e. Coach: Andrea Mazzon.

Commenta su Facebook

commenti