Un omaggio a Charlot con la “Settimana del Cinema Muto”

Dal 24 al 30 novembre si svolgerà la “Settimana del Cinema Muto” con degli eventi che animeranno il Teatro Vittorio Emanuele di Messina. Il calendario è organizzato in occasione del centenario della prima apparizione al cinema del genio di Charlie Chaplin, indiscusso protagonista del periodo in cui il cinema era unicamente muto. L’iniziativa è stata proposta dal direttore Giovanni Renzo e coinvolgerà anche la Sala Sinopoli dedicata al “Laboratorio sulla sonorizzazione del cinema muti”, rivolto a studenti di musica e universitari, musicisti e compositori. Lo scopo del laboratorio è quello di coinvolgere i partecipanti a questa speciale arte e, infatti,  alla fine del laboratorio verrà assegnato ai partecipanti il compito di sonorizzare un cortometraggio muto e una commissione di esperti del settore premierà una sonorizzazione che verrà eseguita dal vivo sia in occasione della serata finale del festival che al Gran Festival del Cinema Muto di Milano del 2015. Il 26 e il 27 novembre altri eventi alla Sala Sinopoli, che ospiterà la proiezione di “La guerra e il sogno di Momi” di Segundo de Chomòn e Giovanni Pastrone del 1917, con musiche composte ed eseguite da Michele Catania, insieme ai Solisti del Teatro Vittorio Emanuele. Dal 28 al 30 novembre si tornerà al Vittorio Emanuele con “100 Anni di Charlot”, prevista la proiezione di 3 piccoli capolavori di Charlie Chaplin, ossia “Il vagabondo” del 1916, “Charlot pompiere” del 1916 e “L’emigrante” del 1917, tutte le proiezione dei film muti saranno accompagnate dalle esecuzione dal vivo delle musiche composte da Rossella Spinosa, direttore il maestro Alessandro Calcagnile, al pianoforte Rossella Spinosa, insieme all’Orchestra del Teatro Vittorio Emanuele di Messina, per una produzione dell’Ente in collaborazione con il Gran Festival del Cinema Muto di Milano e la Cineteca di Bologna.

Commenta su Facebook

commenti