NP Messina ko con il Green Basket a Palermo. Non basta un super Perriere

Nuova Pallacanestro MessinaPerriere ha sfiorato il trentello (foto Marco Familiari)

Sconfitta nel primo turno della fase ad orologio per la Nuova Pallacanestro Messina che cede per 76-70 sul parquet del Green Basket Palermo, capolista del girone azzurro. Ai giallorossi non basta la prestazione super di Perriere che ne mette 29 segnando i primi 12 punti di Messina; dopo aver chiuso avanti all’intervallo Salvatico e compagni subiscono il ritorno dei padroni di casa che sorpassano nel corso del terzo parziale e  portano a casa i due punti controllando il match fino alla fine.

Nuova Pallacanestro Messina

Kristofers Vasilevskis porta palla (foto Marco Familiari)

Messina parte benissimo con otto punti consecutivi di Perriere che mette anche una super schiacciata a due mani, 3-8 dopo 3’26’’ di gara, ancora Perriere a segno per il 5-10, parziale di 6-0 di Palermo per il primo vantaggio casalingo sull’11-10. Manco a dirlo è ancora Perriere a riportare avanti gli ospiti (11-12) e a servire a Budrys l’assist del 13-14, primo quarto che si chiude 15-14.

Nuovo sorpasso con Vasilevskis, su cui successivamente viene commesso un fallo antisportivo; il numero tre ospite fa 2/2 dalla lunetta e nell’azione successiva segna il 15-20 siglando 6 punti consecutivi, minuto chiamato dalla panchina del Green Palermo. I padroni di casa si riportano a contatto, assist di Salvatico per Maddaloni per il 19-22, l’asse play-pivot funziona alla perfezione anche nel successivo pick and roll per il +5, è il momento migliore di Messina, Budrys serve ancora Maddaloni che schiaccia a una mano il 19-26. Perriere ruba palla, prova l’alley-oop per Budrys che gliela restituisce a una mano per il facile appoggio, primo tempo che si chiude con l’assist di Guadalupi direttamente sulla rimessa dal fondo per Perriere che insacca il 25-30.

Nuova Pallacanestro Messina

Andrea Lo Iacono appoggia a canestro (foto Marco Familiari)

Si comincia col due su due di Budrys dalla lunetta, il Green torna a un punto (32-33) con la tripla di Moltrasio dopo due minuti di gara e coach Manzo chiama timeout.  Ancora Perriere servito da Guadalupi toglie le castagne dal fuoco, poi il veterano Lombardo impatta con una tripla  a quota 35, il Green sorpassa ma ancora Perriere corregge un errore di Pierleoni per la nuova parità, 37-37. 4-0 casalingo, poi Cipriani segna i primi punti in maglia Nuova Pallacanestro dalla lunetta, Perriere impatta a quota 41 quando mancano 4’22’’ alla fine, Cipriani ruba palla e insacca il 41-43 e poi segna subendo fallo per il 44-46.  Il Green chiude in crescendo il parziale con un 8-1 che vale il 52-47 di fine quarto.

Si accende la spia della riserva per Messina che rimane a secco per ben tre minuti, il Green ne approfitta con un parziale di 11-0 andando sul 63-47 e indirizzando il match verso i propri colori. La Nuova Pallacanestro si sblocca con Perriere, quinto fallo di Guadalupi, ancora Perriere con il 65-51 a 4’39’’ dalla fine. Lo Iacono trova la prima tripla di squadra della partita al minuto 36, ma è tardi per recuperare, Budrys segna un incredibile tap in volante, ma è l’ultima fiammata, Palermo controlla nei minuti finali e la partita termina 76-60.  La Nuova Pallacanestro tornerà in casa nel prossimo turno dove ospiterà il Cus Catania, domenica 20 febbraio al PalaTracuzzi.

Nuova Pallacanestro Messina

Federico Pierleoni cerca uno spiraglio (foto Marco Familiari)

Tabellino: Green Basket Palermo – Nuova Pallacanestro Messina 76-60 
Parziali: 15-14, 10-16 (25-30), 27-17 (52-47), 24-13 (76-60).
Green Basket Palermo:  Bruno, Maisano, Moltrasio 5, Dimarco 4, Buterlevicius 20, Lombardo 10, Elia 8, Audino, Ronconi 9, Caronna 20, Vucenovic. Allenatore: Verderosa. Assistente: Avallone.
Nuova Pallacanestro Messina: Salvatico, Vasilevskis 6, Fernandes Barroca, Perriere 29, Guadalupi, Pierleoni, Budrys 8, Maddaloni 6, Criscenti ne, Lo Iacono 5, Cipriani 6.
Allenatore: Manzo. Assistente: Caselli.
Arbitri: Daniele Barbagallo di Acireale (CT) e Federico Puglisi di Aci Catena (CT).