Nibali vince il Giro di Sicilia dopo una lunga fuga: “Emozione indescrivibile”

Vincenzo NibaliDito alzato al cielo per Vincenzo Nibali al traguardo

Vincenzo Nibali si conferma un campione intramontabile. Lo “squalo dello Stretto” è stato protagonista di una grande azione e, con un attacco da lontano in salita, a 22 km dal traguardo, ha vinto la quarta e ultima tappa del Giro di Sicilia sul traguardo di Mascali, aggiudicandosi anche il successo in classifica generale. Nibali non vinceva dal 27 luglio 2019, penultima tappa del Tour de France. Tra l’altro il corridore messinese non aveva mai trionfato da professionista in Sicilia prima d’ora.

Vincenzo Nibali

Vincenzo Nibali in azione al Giro di Sicilia (foto Luigi Sestili)

“Un’emozione incredibile vincere in casa, indescrivibile. Dentro di me sta esplodendo una emozione che non so descrivere”, ha commentato al traguardo. La competizione era organizzata da Rcs Sport-Gazzetta dello Sport e ha consentito al campione della Trek Segafredo di chiudere nel migliore dei modi un 2021 avaro di soddisfazioni, anche a causa della frattura del polso destro, rimediata in una caduta poco prima della partenza del Giro, che lo ha costretto poi ad operarsi chirurgicamente.

Soddisfatto il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci: «Una festa di popolo, la migliore promozione per la nostra Isola. E la gioia di vedere sul podio più alto un grande siciliano, Vincenzo Nibali, che desidero incontrare a breve personalmente, assieme agli altri atleti dell’isola che ci hanno regalato emozioni indimenticabili alle recenti Olimpiadi. Il Giro ciclistico, gara di tradizione antica che, con convinzione, abbiamo voluto rivivesse in Sicilia, ha regalato 712 chilometri di agonismo e bellezza a chiunque, appassionato o semplice curioso, abbia affollato il suo suggestivo percorso. Archiviamo quest’edizione con grande soddisfazione e siamo già al lavoro per la ventiseiesima. Alla prossima volata”.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma