Nell’Aula Magna del Rettorato verrà consegnato il dottorato honoris causa al Maestro Giuseppe Tornatore

TaobukGiuseppe Tornatore

Il prossimo 21 gennaio presso l’Aula Magna del Rettorato verrà consegnato il dottorato honoris causa al regista Giuseppe Tornatore.

Giuseppe Tornatore dietro la cinepresa

Giuseppe Tornatore dietro la cinepresa

A proporre il titolo è stato il Collegio docenti del Dottorato in Scienze Storiche, Archeologiche e Filologiche e la proposta è stata accolta dal Senato Accademico dell’Università di Messina. La laudatio sarà tenuta dal prof. Vincenzo Fera (Coordinatore del Dottorato di Ricerca) e, successivamente, il regista terrà la lectio doctoralis “La via delle immagini”. Come si legge nella motivazione: “La filmografia di Tornatore è alla confluenza delle molteplici direttrici di ricerca del Dottorato: dalla storia, sempre nel cuore di ogni pellicola, alla letteratura che sostiene anche strutturalmente la narrazione, dalla geografia che popola di luoghi e paesaggi reali e immaginari i racconti, alla stessa archeologia, apparentemente più distante, ma in realtà onnipresente come scienza della memoria nella società in cui operiamo; si aggiunga l’interesse che l’universo dei linguaggi filmici e i molteplici registri retorici della comunicazione, ma anche i complessi e articolati risvolti antropologici, suscitano in varie aree scientifiche del Dottorato”.

Il Maestro durante le riprese di "Baarìa"

Il Maestro durante le riprese di “Baarìa”

Il Maestro, originario di Bagheria, ottiene così un prestigioso riconoscimento frutto della dedizione all’arte che esprime dietro la cinepresa ed altamente apprezzata dagli appassionati del buon cinema. Non a caso il regista siciliano ha vinto l’Oscar come miglior film straniero nel 1990 per “Nuovo Cinema Paradiso”, con il quale ha ottenuto anche il gran premio della giuria al Festival di Cannes e un Golden Globe come miglior film straniero, quattro David di Donatello come miglior regista italiano per “L’Uomo delle Stelle”, “La leggenda del pianista sull’oceano” (con il quale ha ottenuto anche il David Scuola), “La sconosciuta” (con il quale ha ottenuto anche il David come miglior film) e “La migliore offerta” (con il quale ha ottenuto anche il David Giovani e il miglior film) e quattro Nastri d’Argento per “L’Uomo delle Stelle”, “la leggenda del pianista sull’oceano”, “La sconosciuta” e “La migliore offerta”. Inoltre è stato già insignito della laurea honoris causa in televisione, cinema e nuovi media dall’Università IULM di Milano nel 2010. Fra le altre pellicole importanti del regista citiamo: “Il Camorrista”, “State tutti bene”, “Malèna” e “Baarìa” (con il quale ha vinto il David Giovani). Attualmente è in uscita presso le sale cinematografiche il suo ultimo lavoro dal titolo: “La corrispondenza”.

Commenta su Facebook

commenti