Minibasket Milazzo, Nello Principato: “Stagione tribolata. Ripartiamo con immutate speranze”

Nello PrincipatoNello Principato

Sconfitti sul campo ma pronti a riprogrammare la stagione che verrà che dovrà segnare la riscossa della prima società cestistica della città di Milazzo. In casa Minibasket è il General manager e Responsabile del settore giovanile Nello Principato a sottolinearci le difficoltà incontrate nel torneo appena trascorso concluso coinciso con la retrocessione della prima squadra dalla serie C Silver alla D. Consequenziale la consapevole presa di coscienza della dirigenza del team mamertino di ridurre i costi per far fronte alle ingenti spese che non hanno permesso di inseguire obiettivi ambiziosi. Questa la disamina dell’addetto ai lavori milazzese:
Si è chiusa una stagione sofferta, sapevamo di essere partiti senza alcuna concretezza di budget perché la serie C rimane un torneo comunque molto dispendioso. Solo a livello di tasse gare noi abbiamo speso 20000 euro senza alcun ritorno e stando così le cose a dicembre abbiamo deciso di ridurre drasticamente il margine di intervento perché alcuni sponsor non ci hanno sorretto con le erogazioni promesse. Dopo il girone d’andata abbiamo chiuso tutti i contratti pesanti che avevamo messo in piedi, liberando la voce spese e lasciando spazio unicamente ai giovani del nostro settore giovanile che hanno ben figurato in campionato, specie nella seconda fase. La condanna alla retrocessione era scontata ma era l’unica strada da percorrere per non incorrere in pericolosi sbandamenti futuri”.

Minibasket Milazzo U 14

Il Minibasket Milazzo U 14

Chi sorride è sicuramente il settore giovanile che negli anni si è ben strutturato grazie al lavoro dei tecnici rossoblu e che continua a sfornare buoni prospetti conquistando ottimi risultati. Principato è molto soddisfatto dal lavoro dei suoi ragazzi: “Credo che chiuderemo con un record, infatti le gare sostenute dai ragazzi sono state ben 150 un numero unico nel suo genere. Impossibile sottolineare tutti gli appuntamenti a cui abbiamo preso parte tra gare, tornei in tutta Italia come Battipaglia e Rimini, convegni e  le tappe estive che sono prossime a decollare. L’under 14 è campione provinciale ed ha brillato sia a livello regionale che al Join The Game, ci sono buone prospettive”.

Per la prima squadra percorso obbligato, Milazzo scenderà in D ma parteciperà ad un torneo di buon livello e proverà a dire la sua con una filosofia immutata.
“Dobbiamo riunirci a breve con tutti i dirigenti per studiare le nuove linee guida ma l’idea è quella di puntare esclusivamente sui giovani che così bene hanno fatto in serie C. Serve certamente qualche tassello esterno che credo che sarà anch’esso giovane per non snaturare la filosofia del gruppo che potrà dire la sua in un torneo che quest’anno con lo straniero è cresciuto molto di livello come successo per la C. Ci fa ben confidare il fatto che le spese diminuiranno rispetto al piano superiore ma non sarà una passeggiata con trasferte fino a Trapani e Marsala e tanti derby della nostra provincia vedi quelli con Barcellona, Torrenova e Messina”.

L'interno del nuovo palasport di Milazzo

L’interno del nuovo palasport di Milazzo

Non saranno più ammessi altri rinvii in ottica consegna del nuovo palasport che ormai è prossimo alla assegnazione dal Comune alle società utilizzatrici.
“Non ci nascondiamo, il non aver avuto per tutto l’anno la disponibilità del nostro campo è stato molto penalizzante, abbiamo girovagato per la provincia ma senza mai giocare realmente in casa. Ringrazio il Comune di Barcellona che ci ha permesso di giocare al PalAlberti ma speriamo definitivamente di avere il nostro campo amico. Manca ormai solo il verbale di collaudo e l’apposizione della vernice sul tetto e poi l’impianto si potrà utilizzare. Andrà suddiviso con le altre società ma la prima squadra giocherà lì mentre le giovanili proseguiranno sui campi di loro pertinenza. Abbiamo l’idea di rifondare il settore femminile che in passato ha sempre visto protagonista Milazzo, scartiamo l’ipotesi di iscriverci alla C Femminile che sarebbe troppo come base di partenza, partiremo dall’under 20 o 18 regionale”.
Chiusura dedicata agli orizzonti futuri, Principato tranquillizza gli appassionati perchè il Minibasket Milazzo vuole ritornare a dire la sua.

Francesco Giorgianni

Francesco Giorgianni ha guidato la prima squadra

“La volontà è chiara, stiamo risanando il bilancio dalle passività pregresse degli scorsi anni dove le spese non sono state rapportate alle entrate. Sono certo che entro questa stagione ci rimetteremo in pari. Un’altra certezza è ripartire dallo staff tecnico della passata stagione con i tecnici Giorgianni, D’Amico e Castellano con rinnovate responsabilità. Eviteremo invece di prendere parte con la seconda squadra al campionato di Promozione, essendo fuori classifica non potremmo contendere il salto di categoria al resto del gruppo e non sarebbe gratificante per i ragazzi”. 

Commenta su Facebook

commenti