Milazzo, Rossano non vuole più fermarsi ma avverte: “Non sottovalutiamo il San Pio”

RossanoUn sorridente Rossano con la maglia del Milazzo

Un gol per scacciare via i fantasmi di inizio stagione, ma soprattutto per regalare tre punti pesanti al Milazzo e dimostrare che la sconfitta contro il Palazzolo può rientrare nella voce “incidenti di percorso”. Alessio Rossano si è sbloccato e adesso non ha alcuna intenzione di fermarsi, la sua rete è valsa i tre punti nella difficile trasferta di Terme Vigliatore, ma l’attaccante rossoblù ha già messo nel mirino i prossimi avversari, vale a dire il Catania San Pio X che arriverà al “Marco Salmeri” privo di numerosi elementi.

Ma riavvolgendo il nastro al minuto 69 dell’Italia ’90 di Terme, ecco che finalmente è arrivato quel gol che sa di liberazione: “Sono molto contento, perché era importante vincere questa gara e il fatto che il successo sia arrivato grazie ad un mio gol mi rende ancora più orgoglioso. Ora però non ho alcuna intenzione di fermarmi, alle porte c’è una gara molto importante, abbiamo vinto un match abbastanza  sentito, si tratta quasi di un derby data la vicinanza tra le due realtà”.

Rossano

Rossano in allenamento con il Milazzo

La sconfitta interna subita quindici giorni fa per mano del Palazzolo sembra ormai appartenere ad un passato remoto: “Può sembrare strano – ha dichiarato Rossano – ma quella gara non ha lasciato strascichi negativi. Anzi, avevamo subito una gran voglia di entrare in campo e in settimana ci siamo allenati al meglio. Ci stiamo allenando bene, per quanto mi riguarda il gol è sempre la migliore medicina. Il campionato è ancora molto lungo, sappiamo che ci sarà da battagliare, però quest’anno sembra davvero non esserci una favorita rispetto alle altre”.

Il match contro gli etnei rientra tra le gare da non sbagliare, quelle in cui è vietato perdere punti: “Sarebbe un errore madornale sottovalutare l’avversario – ha sottolineato –. Vero è che non godono di una buona classifica e probabilmente giocheranno con una formazione rimaneggiata, però rimangono una squadra affamata di punti e che sta dando segni di ripresa. Ha elementi di categoria, quindi dovremo stare molto attenti, però noi vogliamo proseguire questo momento positivo per non vanificare quanto di buono fatto in casa del Terme Vigliatore”.

Commenta su Facebook

commenti